iscrizionenewslettergif
Fotonotizie

Case: affitto a riscatto per uscire dalla crisi

Di Redazione30 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

BERGAMO — Vincere l’immobilismo immobiliare: è la parola d’ordine uscita dall’assemblea della Fiaip, la Federazione italiana agenti immobiliari professionali, tenuta nella sede bergamasca di via Milano.

L’avvocato Massimo Chimienti, esperto di diritto immobiliare, ha parlato della vendita della nuda proprietà, mentre il notaio Francesco Pallino ha approfondito il tema dell’affitto a riscatto. Ultimo argomento della mattinata, densa di domande dalla platea, il diritto alla provvigione dell’agente immobiliare in caso di vendita, affitto e vendita con affitto a riscatto.

“La vendita della nuda proprietà e l’affitto a riscatto sono strumenti anticrisi, preziosi in una fase di mercato a corto di liquidità, dove emerge lo sforzo di innovare meccanismi consolidati per riuscire a rimettere in moto il volano immobiliare, rallentato dalla congiuntura e dal credit crunch”, ha dichiarato Giuliano Olivati, presidente Fiaip Bergamo e delegato regionale alla cultura e formazione.

“Vendendo la nuda proprietà – spiega Olivati – in questo momento di crisi gli anziani possono tramutare da subito il mattone in denaro, mantenendo l’usufrutto sulla loro casa vita natural durante. Formiamo gli agenti immobiliari professionali ad usare la massima attenzione a protezione del consumatore in una materia così delicata e socialmente rilevante”.

“L’affitto a riscatto invece – prosegue il presidente provinciale – serve a sbloccare l’invenduto dei cantieri, consentendo il pagamento rateale del prezzo di vendita a quei consumatori che oggi non sono più assistiti dai mutui bancari, causa stretta creditizia”.

“Abbiamo approfondito varie formule contrattuali molto tecniche con i nostri consulenti giuridici, ma il succo, per dirla in parole povere, è che il proprietario – costruttore fa da banca all’acquirente dandogli la casa a fronte di un canone di affitto maggiorato con riscatto finale dopo tot anni. Insieme al ridimensionamento dei prezzi già in atto questa è una soluzione concreta per far ripartire il mercato immobiliare”, conclude Olivati.

Nasce Altobrembo: aziende e comuni uniti per il turismo

Consiglio direttivo AltobremboPIAZZATORRE -- Unirsi per affrontare meglio le questioni che riguardano il turismo. E' questo lo ...

Si accende il Natale a Lugano

Il Natale a LuganoLUGANO, Svizzera -- Sarà un Natale speciale quello che Lugano accoglierà nelle vie e nei ...