iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, nuovi particolari sulla morte. Ma il pm smentisce

Di Alessandra Raimondi29 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Yara Gambirasio

Yara Gambirasio

BREMBATE SOPRA — Nuovi dettagli sulla drammatica morte della piccola Yara Gambirasio. Dagli esami autoptici realizzati subito dopo il ritrovamento del corpo, sono emersi solo ora nuovi particolari che meglio chiariscono la dinamica dell’omicidio.

Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Ansa, Yara, scomparsa 2 anni fa e ritrovata in un campo di Chignolo d’Isola il 26 febbraio 2011, sarebbe morta nell’ora immediatamente successiva alla scomparsa.

A dimostrarlo, uno studio sul grado di decomposizione del cibo inghiottito dalla ragazzina e sui processi digestivi che hanno tempistiche molto precise.

La madre di Yara aveva spiegato agli inquirenti cosa aveva mangiato la figlia e  che ora. Da lì i medici sono partiti per giungere a queste conclusioni.

Considerando che la palestra dista a circa dieci minuti a piedi da casa Gambirasio e che per raggiungere Chignolo in macchina a quell’ora di sera ci vogliono 25-30 minuti, è stato dedotto che Yara è morta nel giro di 30-40 minuti da quando è stata abbandonata nel campo.

La tempistica della morte tiene conto del gelo di quei giorni, dello choc per l’aggressione e delle ferite riportate. Senza dimenticare il corpo minuto e con poca massa grassa della giovane atleta brembatese. Inoltre l’Ansa riferisce che Yara svenne quasi subito dopo il suo rapimento e che quindi potrebbe non essere stata cosciente nel momento in cui subì l’aggressione.

Ne sono convinti anche gli investigatori che confermano che il luogo della morte della ragazzina è stato il campo di Chignolo d’Isola. Conferma che arriva dalla compatibilità fra le tracce organiche trovate sotto le mani e il terreno in cui è stata ritrovata.

Nelle ultime ore però sono cominciati a circolare dubbi su questa ricostruzione. Il pubblico ministero Letizia Ruggeri ha smentito che la morte di Yara sia avvenuta nel giro di un’ora. Il magistrato, che è in possesso della relazione autoptica stilata dall’antropologa forense Cristina Cattaneo, spiega che il decesso secondo i documenti è avvenuto diverse ore dopo.

Capriate, rapina a mano armata in un call center

Un posto di blocco CAPRIATE SAN GERVASIO -- È entrato in un call center con una pistola in pugno, ...

Operaio arrestato per omicidio in Burkina Faso

Un'auto dei Carabinieri BONATE SOPRA -- Un operaio di 44 anni residente a Bonate Sopra è stato arrestato ...