iscrizionenewslettergif
Provincia

Sicurezza, allarme Ascom: clima di paura

Di Alessandra Raimondi28 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una volante della Polizia

Una volante della Polizia

BERGAMO — “Un clima di paura”. È quello denunciato da Ascom che in un comunicato stampa lancia l’allarme. L’associazione esprime solidarietà nei confronti di Angelo Cerioli, il commerciante di Caravaggio che sta vivendo un momento così drammatico della sua vita in seguito ala tentata rapina finita con un omicidio.

“Siamo vicini a Cerioli – afferma il presidente di Ascom Paolo Malvestiti – e comprendiamo tutto il dolore e il dramma che sta vivendo; non possiamo però negare che, in un clima di paura e mancanza di sicurezza, è stata commessa un’eccessiva azione di difesa. Quello che vogliamo denunciare in questa occasione è proprio la paura che ormai invade la vita dei nostri negozianti”.

“In questi ultimi mesi – prosegue Malvestiti – la percezione della sicurezza è nettamente diminuita e la cronaca quotidianamente racconta fatti di microcriminalità. Basti pensare al rischio che ogni giorno corrono i benzinai, la cui situazione è stata denunciata da Ascom la scorsa settimana dopo la vicenda accaduta a un gestore di carburante di Verdello”.

“La crisi ha sicuramente contribuito ad incrementare furti e rapine, e questo sta mettendo a dura prova gli imprenditori, anche i più miti, che arrivano a compiere azioni dalle gravi conseguenze – spiega sempre l’Ascom -. In tema di sicurezza la nostra filosofia è sempre stata quella di cercare collaborazione con la Prefettura e le forze dell’Ordine, invitando i nostri imprenditori a non armarsi e a non reagire, se non per legittima difesa, in quanto nessun valore economico può mettere a repentaglio la vita delle persone”.

“Abbiamo chiesto ai nostri commercianti di creare rapporti di buon vicinato con i cittadini residenti e gli altri imprenditori – prosegue Malvestiti – al fine di consolidare un fronte compatto contro gli atti criminali e vandalici e di instaurare un contatto con le strutture di presidio delle Forze dell’ordine della zona, a cui comunicare ogni atto o fatto che possa essere utile ai fini di prevenire il compimento di reati”.

Recentemente, Ascom ha richiesto al Prefetto il potenziamento del lavoro delle forze dell’Ordine, a cui si riconosce un grande impegno e la vicinanza al mondo del commercio, come recentemente espresso nell’incontro avuto dal presidente Malvestiti con il nuovo comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Antonio Bandiera.

“La sicurezza è un fattore necessario per vivere e fare impresa. Non si può fare spending review sulla salute, sulla formazione e sulla sicurezza, per questo abbiamo chiesto e chiediamo agli organi istituzionali competenti che il tema della sicurezza ritorni sul tavolo del Governo” conclude Malvestiti.

Coldiretti: il territorio si tutela sostenendo l’agricoltura

Il presidente di Coldiretti Alberto Brivio BERGAMO – “Bisogna favorire la riscoperta in atto dell’attività agricola affinché i giovani che stanno ...

Freddo e possibilità di pioggia nel fine settimana

La Presolana BERGAMO -- Sarò un fine settimana perturbato quello in arrivo. La Lombardia rimane all'interno di ...