iscrizionenewslettergif
Politica

Grillo: primarie, ma quale boom? Costante discesa

Di Redazione27 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I dati resi noti da Beppe Grillo sulle primarie del centrosinistra

I dati resi noti da Beppe Grillo sulle primarie del centrosinistra

ROMA — “Ma quale affluenza boom? I dati delle primarie del Pd indicano tutt’altro”. Lo sostiene Beppe Grillo che dati alla mano contesta il presunto successo delle primarie del centrosinistra.

Nel mirino del leader del Movimento 5 stelle ci sono i dati d’affluenza. I circa quattro milioni di votanti, a voler ben vedere, sono un bluff, soprattutto se si confrontano con i dati precedenti.

Nel 2005, il raggruppamento Ulivo-verdi-Udeur-Idv e Rifondazione aveva portato alle urne 4,3 milioni di persone. Nel 2007 le primarie del Pd avevano richiamato ai seggi 3,5 milioni.

Nel 2009, i votanti per il solo Pd erano stati 3,1 milioni. E dulcis in fundo a questa costante discesa, le primarie del 2012 – che comprendono Pd, Psi e Sel, sono arrivate solo a 3,1 milioni. Come se in tre anni si fosse mangiato tutto il consenso di Psi e Sel.

“Le secondarie, terziarie, nullarie del pdmenoelle di questa domenica di novembre 2013, data che verrà ricordata come l’ennesimo giorno dei morti della Seconda Repubblica” ha concluso Grillo.

Primarie Pd: Bersani e Renzi al ballottaggio

Pierluigi Bersani e Matteo Renzi ROMA -- Comunque vadano sono state un successo le primarie per il Partito Democratico. Secondo ...

Addio Angelino, Berlusconi prepara Forza Italia 2.0

Silvio Berlusconi pronto a lanciare Forza Italia 2.0 MILANO -- Punterà tutto sui social network, twitter in testa. Secondo indiscrezioni, Silvio Berlusconi ha ...