iscrizionenewslettergif
Bergamo

Lombardia, i lavori più richiesti? Elettricisti, idraulici e muratori

Di Alessandra Raimondi22 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
i lavori più richiesti

i lavori più richiesti

BERGAMO — Se si parla di mestieri, il più richiesto in Lombardia è l’elettricista. A seguire ci sono gli idraulici e i muratori. Lo sostiene l’ultima ricerca di Lavorofatto.it.

Il sito, che si occupa di lavori di casa, ha condotto una ricerca sugli interventi di riparazione, manutenzione e ristrutturazione più richiesti in Lombardia. Un modo per valorizzare e riscoprire lavori che possono diventare volano di sviluppo occupazionale per i più giovani.

Dal lunedì alla domenica i lombardi hanno continuamente bisogno di aiuto e supporto nelle attività di manutenzione della propria casa. Imbianchini, idraulici ed elettricisti diventano così figure fondamentali in grado di cambiare il volto delle giornate.

Da una ulteriore analisi del numero e della tipologia di richieste di preventivi pervenute sul sito emerge che il lunedì è il giorno dedicato a chi decide di ristrutturare o effettuare lavori di muratura in casa per il 45 per cento del totale delle richieste di preventivi ricevute; il martedì bisogna invece fare attenzione alle chiavi di casa con un 40 per cento totale di preventivi; il mercoledì si ha un 60 per cento di richieste di elettricisti, tanti i casi di guasti agli elettrodomestici e salti di corrente; il giovedì è inevitabile una visita dell’idraulico, mentre il venerdì gli italiani richiedono numerosi interventi di falegnameria. Il fine settimana è invece destinato alla manutenzione di giardini e terrazze e a traslochi.

“La ricerca evidenzia l’importanza e la necessità di figure professionali artigiane e tecniche nel tessuto economico italiano – ha dichiarato Giuseppe Alby di Lavorofatto.it –. Nonostante l’elevata richiesta sono sempre meno i bravi manutentori, idraulici, falegnami, orlatori, posatori e manutentori. Il rischio che si corre è quello di avere lavori che non hanno lavoratori adatti a farli. Il nostro progetto – prosegue Alby – è quello di valorizzare queste vere e proprie eccellenze del Made in Italy incrementando, attraverso il nostro portale, le loro opportunità di lavoro e il conseguente guadagno”.

Alessandra Raimondi

Crisi: 8 pensionati su 10 aiutano i figli

Un pensionato BERGAMO -- Otto anziani su 10 si occupa dei nipoti e il 20 per cento ...

Cisl: bene l’accordo di produttività. Poi attacca la Cgil

Cisl: bene l'accordo di produttività. Poi attacca la Cgil BERGAMO -- L'accordo di produttività firmato dai sindacati (tranne la Cgil) con il governo Monti ...