iscrizionenewslettergif
Politica

Pdl Bergamo, Sorte attacca: Capelli ha fallito

Di Redazione21 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Alessandro Sorte

Alessandro Sorte

BERGAMO — Riceviamo e pubblichiamo le lettera che il capogruppo del Pdl in Provincia Alessandro Sorte ha inviato agli iscritti al partito in merito alla situazione attuale in Bergamasca. Gli argomenti trattati sono destinati a scatenare aspre polemiche.

“Si è svolta lo scorso fine settimana, a Grumello del Monte, l’annuale festa autunnale del Pdl Bergamasco, festa che non ha registrato il successo di partecipanti sperato dall’attuale coordinamento e un’occasione persa di dibattito e confronto che coinvolgesse l’intero partito, non solo l’area vicina all’attuale dirigenza che detiene oramai una maggioranza risicata.

Temi alla base dell’evento avrebbero dovuto essere: meritocrazia, territorio, dialogo e consenso proveniente dalla base, temi che spesso ricorrono nelle dichiarazioni pubbliche ai giornali del Coordinatore. Ovviamente, tutti concetti condivisibili, tuttavia difficili da mettere in pratica, e questa kermesse lo ha dimostrato: l’idea di cambiamento voluta dal Coordinatore Angelo Capelli è pura utopia.

Proprio questa occasione è stata l’apice del fallimento di Capelli: il nostro coordinatore infatti, da febbraio – cioè da quando è stato eletto – ad oggi, ha spesso evidenziato, anche pubblicamente, che il Pdl bergamasco, in passato, ha commesso diversi errori, soprattutto organizzativi, e ha più volte ribadito la necessità di un cambiamento democratico che partisse dal consenso popolare e dalla base dei militanti. Ha insomma chiesto agli amministratori di mettere in atto un nuovo modo di fare politica basato sui valori sopra espressi.

Tuttavia, sono innegabili l’assoluta mancanza d’iniziativa politica degli ultimi mesi e la profonda lontananza dal territorio che, sommati ai recenti episodi di cronaca locale, non mi sembrano un sinonimo del tanto agognato cambiamento. La festa di Grumello del Monte ne è appunto al riprova. Accanto ad una bassissima affluenza di militanti e cittadini intervenuti all’evento, si affianca una pessima capacità organizzativa: il Capelli Day era stato intitolato “E’ il momento di esserci” ma nessun esponente politico bergamasco è stato invitato e l’email agli iscritti è stata inviata solo due giorni prima della manifestazione.

Questo denota una preoccupante incapacità organizzativa, ma è evidente che questa manifestazione voleva essere una prova di forza del Coordinatore e parte della sua squadra. Tuttavia è chiaro che il tentativo di gestire il partito in autonomia si è rivelata una pessima decisione: il Pdl non può essere gestito come un convento. Ad Angelo ed al suo cerchio magico, rivolgo il mio augurio di uscire dall’I-cloud e di scendere dalla nuvola psichedelica in cui si è avviluppato, e di tornare sulla Terra.

Il modello del Popolo della Libertà che dobbiamo costruire non può essere quello di un partito fatto di interviste, proclami e autocelebrazione, bensì di un Pdl che torni a fare politica in un modo serio e dinamico, aperto a tutti e senza pregiudizi di alcun tipo. La visione settaria della politica ha sempre ridimensionato le ambizioni personali e i grandi progetti.

Noi siamo disponibili a dare il nostro contributo e a collaborare, ma solo se vengono messi da parte i protagonismi e questi meccanismi di esclusione, che – come abbiamo visto – non portano da nessuna parte. Con grande umiltà mi rivolgo infine al Coordinatore Capelli, per un ultimo consiglio: il periodo storico, sociale ed economico in cui viviamo è drammatico, le imprese bergamasche chiudono, la nostra gente è disperata. Smettiamola di parlare esclusivamente di noi stessi e dei congressi comunali, concentriamo invece le nostre energie per elaborare delle proposte che possano permettere ai cittadini di ritornare a sperare nel futuro. In fondo è solo questo il compito di un buon politico.

PS: un ringraziamento particolare va ai nostri militanti di Grumello, che ancora una volta hanno dimostrato di credere nel nostro partito, e la colpa di questo insuccesso non va in nessun caso ricondotta a loro”.

Alessandro Sorte

Finanziamento illecito a Nicoli Cristiani: 4 bergamaschi indagati

Franco Nicoli Cristiani BERGAMO -- Finanziamento illecito. E' questa l'accusa a cui dovranno rispondere le 34 persone indagate ...

Primarie Pdl, oggi la decisione: ipotesi 13 gennaio

Primarie Pdl, oggi la decisione: ipotesi 13 gennaio ROMA -- La decisione sulle primarie del Pdl potrebbe arrivare oggi. Il coordinatore nazionale Angelino ...