iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Finanziamento illecito a Nicoli Cristiani: 4 bergamaschi indagati

Di Redazione21 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Franco Nicoli Cristiani

Franco Nicoli Cristiani

BERGAMO — Finanziamento illecito. E’ questa l’accusa a cui dovranno rispondere le 34 persone indagate nell’inchiesta della procura di Brescia che riguarda “l’Associazione amici del Pdl”e del “Comitato per Franco Nicoli Cristiani”. Al centro delle indagini effettuate dai carabinieri del nucleo investigativo provinciale di Brescia in 6 province lombarde fra le quali anche Bergamo, ci sarebbero 700 mila euro finiti in maniera illecita sui conti delle due associazioni.

I pubblici ministeri di Brescia Silvia Bonardi e Carla Canaia hanno inviato avvisi di garanzia a chiusura delle indagini  a presidenti, amministratore unici e amministratori di fatto di aziende che operano per la maggior parte nella grande distribuzione commerciale, nei rifiuti e nel settore immobiliare. A loro vengono contestati fatti che risalgono al biennio 2009-2011.

All’epoca Franco Nicoli Cristiani era consigliere e vicepresidente regionale. L’ex assessore regionale è anche indagato per falso in merito alla dichiarazione presentata alla Corte d’appello di Milano in cui risultava aver percepito contributi elettorali per 70mila euro, quando in realtà si sarebbe trattato di 670 mila euro.  Indagata anche la segretaria di Nicoli Cristiani che da quei conti avrebbe prelevato 667mila euro. Per lei l’accusa è riciclaggio.

Secondo la procura di Brescia, i finanziamenti sarebbero stati effettuati senza rispettare l’iter previsto dalla legge sul finanziamento pubblico ai partiti. Fra le 34 persone indagate ci son anche 4 bergamaschi. Si tratta di Filippo Duzioni, imprenditore che si occupa di centri commerciali, originario di Ciserano ma residente in Svizzera, già arrestato dai magistrati di Monza per corruzione.  Indagata anche Giuseppina Taschini, originaria di Costa Mezzate, per un contributo legato alle attività di Duzioni.  Indagato anche l’amministratore della Stilo Retail srl del Gruppo Stilo-Percassi, Giacomo Torriani, e Carlo Ambrosini di Villa di Serio per i contributi versati alle associazioni di Nicoli, a nome di una società di Brusaporto.

Sondaggi nazionali: il Pd doppia il Pdl di Alfano

L'irritazione di Berlusconi: il Pd doppia il Pdl di Alfano MILANO -- Un distacco simile non si era mai visto. Secondo 8 sondaggi usciti la ...

Pdl Bergamo, Sorte attacca: Capelli ha fallito

Alessandro Sorte BERGAMO -- Riceviamo e pubblichiamo le lettera che il capogruppo del Pdl in Provincia Alessandro ...