iscrizionenewslettergif
Italia

Violenza sessuale: arrestato cappellano di S.Vittore

Di Redazione20 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il carcere di San Vittore a Milano

Il carcere di San Vittore a Milano

MILANO — Avrebbe chiesto prestazioni sessuali ad alcuni detenuti in cambio di condizioni favorevoli dentro il carcere. Il cappellano del casa circondariale di San Vittore è stato arrestato per violenza sessuale continuata e aggravata, nonché per concussione.

Secondo le accuse di 6 detenuti stranieri, don Alberto Barin, 51 anni, avrebbe concesso cibo, dentifricio, sigarette e condizioni migliori all’interno del carcere, in cambio di prestazioni sessuali da parte dei carcerati.

“Nel pomeriggio di oggi – si legge in un comunicato del procuratore della Repubblica di Milano Edmondo Bruti Liberati -, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip presso il tribunale di Milano, ufficiali di polizia giudiziaria della IV sezione della Squadra Mobile e della Polizia Penitenziaria di Milano, hanno tratto in arresto don Alberto Barin, cappellano della Casa Circondariale di Milano, indagato per violenza sessuale in danno di sei detenuti e per concussione”.

Secondo quanto trapelato, gli investigatori sono riusciti a piazzare nell’ufficio del cappellano all’interno del carcere delle telecamere nascoste, attraverso le quali hanno documentato le violenze. Tra la aggravanti contestate c’è quella dell’abuso di autorità. I fatti contestati vanno dal 2008 al 2012.

Elicottero precipita e sfiora le case: due morti

Un elicottero è precipitato nel Bellunese BELLUNO -- Avrebbe potuto avere proporzioni ben diverse la tragedia avvenuta questa mattina nel Bellunese. ...

Milano, donna trovata incaprettata in casa

Donna trovata incaprettata a Piazzale Lagosta, a Milano MILANO -- Una donna di 30 anni è stata trovata "incaprettata", con mani e piedi ...