iscrizionenewslettergif
Bergamo

Inchiesta Asl Bergamo: indagati Rossattini e Rocchi

Di Redazione20 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede dell'Asl di Bergamo, in via Galliccioli

La sede dell’Asl di Bergamo, in via Galliccioli

BERGAMO — I dirigenti dell’Asl di Bergamo Stefano Rossattini e Silvio Rocchi risultano indagati dalla procura di Bergamo. L’ipotesi di reato è abuso d’ufficio.

Rossattini ha guidato l’azienda sanitaria locale dal 1998 al 2002. Dopo di lui è arrivato Rocchi che ha preso l’incarico dal 2003. Entrambi si chiamano fuori. Rossattini ha dichiarato di non ricordare, Rocchi di non aver avuto alcun interesse a modificare i bilanci dell’ente.

A entrambi è contestato l’omesso inserimento nel bilancio dell’azienda dei crediti che l’Azienda sanitaria vantava nei confronti di ospedali pubblici e cliniche private. Quegli otto milioni di euro scovati dalla Guardia di finanza nei controlli delle settimane scorse.

La procura di Bergamo, nell’indagine coordinata dal pubblico ministero Giancarlo Mancusi, sta cercando di accertare per quale motivo quelle somme di denaro non siano state incluse nei bilancia Asl, firmati dai due amministratori per i sei anni dei loro mandati.

L’Asl assegnava a ospedali le somme di denaro facendo una stima a priori. Se a fine anno i conti risultavano sovrastimati gli ospedali dovevano restituire quanto percepito in eccesso. Ebbene, secondo i calcoli della Guardia di finanza quelle cifre – circa 6,6 milioni di euro a cui si sommano gli interessi per una totale circa 8 milioni – non sarebbe mai stati inclusi nei bilancia dell’azienda sanitaria. Che fine abbiano fatto è tutto da stabilire.

Case: prezzi degli affitti in calo nel primo semestre 2012

Prezzi degli affitti in calo a Bergamo BERGAMO -- I prezzi degli affitti sono in calo. Lo sostiene l'ultime ricerca effettuata dal ...

Inchiesta Asl, l’ipotesi di Amboni: fondi neri o negligenza

Orazio Amboni del dipartimento Welfare della Cgil BERGAMO -- "Si sapeva che da tempo la Guardia di Finanza era al lavoro negli ...