iscrizionenewslettergif
Italia

Ustionata da lampada abbronzante: 5 indagati a Genova

Di Redazione14 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una seduta di lampada abbronzante

Una seduta di lampada abbronzante

GENOVA — Aveva riportato ustioni di primo e secondo grado al viso e al collo durante una seduta di lampada abbronzante in un centro estetico di Genova, tanto da dover subire una chirurgia plastica.

Su provvedimento firmato dal pubblico ministero Stefano Puppo, cinque persone sono state iscritte nel registro degli indagati. Per loro il reato ipotizzato è lesioni colpose.

Gli indagati sono le due persone titolari del centro estetico, il responsabile della ditta installatrice della macchina abbronzante e due addetti alla manutenzione.

La donna, 28 anni, si era rivolta al centro estetico per una normale seduta di abbronzatura artificiale ma, a causa di un difetto dell’apparecchiatura, era rimasta gravemente ustionata.

La ventottenne, parrucchiera di professione, il 20 aprile scorso è finita al pronto soccorso con 14 giorni di prognosi, una settimana dopo si è fatta curare da uno specialista di chirurgia plastica. Successivamente, ha chiesto risarcimento al centro estetico. Poi ha presentato l’esposto alla procura della Repubblica, producendo le fotografie delle ustioni.

Medico pedofilo molesta bambino di 10 anni

La polizia NAPOLI -- Ennesima, bruttissima vicenda di pedofilia. Stavolta coinvolto un medico di base dell'Asl di ...

Suora indagata per abusi su una minorenne

I carabinieri VARESE -- Avrebbe commesso abusi sessuali nei confronti di una ragazza che nel 2011 si ...