iscrizionenewslettergif
Provincia

Tangenti a Cassano d’Adda: 22 indagati

Di Redazione14 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Guardia di finanza

La Guardia di finanza

CASSANO D’ADDA — Tangenti per 7 milioni di euro e 22 persone indagate. La Guardia di finanza di Milano ha chiuso le indagini sui progetti urbanistici del Comune di Cassano d’Adda, paese dell’hinterland milanese al confine con la Bergamasca oggetto di indagine da parte della procura della Repubblica di Milano.

Ventidue, dicevamo, le persone indagate. Per loro si ipotizzano, a vario titolo, i reati di corruzione e concussione. Nove le società finite sotto inchiesta per violazione della normativa sulla responsabilità amministrativa degli enti, ai sensi del D.Lgs 231/2001.

Stando alle indagini coordinate dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e del sostituto procuratore Paolo Filippini, l’ex sindaco di Cassano D’Adda Edoardo Sala, l’ex vicesindaco Ambrogio Conforti, e l’ex assessore comunale nonché attuale consigliere provinciale di Milano Marco Paoletti, “rappresentanti dei tre partiti di maggioranza in consiglio comunale”, ossia Pdl, Lega e una lista civica, avrebbero affidato all’architetto milanese Michele Ugliola “nell’ambito della procedura di approvazione del Piano di Governo del Territorio”, il compito “di concludere accordi corruttivi con gli imprenditori o i proprietari di terreni interessati al cambio di destinazione delle aree secondo i loro interessi privati” si legge nel documento di chiusura delle indagini.

Nove gli episodi di corruzione contestati dalla procura. Secondo le indagini delle Fiamme gialle sarebbero stati conclusi, per il tramite di alcuni professionisti, accordi corruttivi tra esponenti della ex Giunta e diversi imprenditori, i quali, comunica la Gdf, per ottenere il mutamento della destinazione urbanistica delle aree di proprio interesse, avrebbero promesso ed in parte corrisposto somme di denaro ai politici per circa 7 milioni di euro.

Cgil: mercoledì sciopero generale, treni a rischio

sciopero generale cgil BERGAMO -- Tutto è pronto a un giorno dallo sciopero generale della Cgil proclamato a ...

Operaia morta per amianto: imprenditore rinviato a giudizio

Il pericolosissimo amianto VILLONGO -- Dovrà rispondere della morte di un'operaia colpita da mesotelioma pleurico, provocato dall'esposizione all'amianto. ...