iscrizionenewslettergif
Italia

Si apparta col marito: uccisa a coltellate

Di Redazione12 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La polizia

La polizia

NAPOLI — La polizia stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’omicidio avvenuto ieri sera a a San Sebastiano Vesuvio, in provincia di Napoli, dove è stata uccisa Antonetta Paparo, 36 anni, colpita da diverse coltellate.

Una morte sulla quale gli investigatori in queste ore cercano di fare chiarezza. Secondo il racconto dal marito – Pasquale Iamone 38 anni, anch’egli di Ceracola (in provincia di Napoli) -, l’omicidio è stato provocato dalla reazione ad una rapina. La sua versione è al vaglio. E l’uomo è al momento in commissariato.

Stando al racconto, i due si erano appartati in una zona isolata di San Sebastiano, in località Capriccio. Lì, mentre erano in auto, sarebbero stati avvicinati da due uomini a bordo di scooter con l’obiettivo di rapinarli. La donna avrebbe reagito e da qui la reazione violenta dei malviventi.

E’ stato proprio Iamone, che invece non ha riportato alcuna ferita, a trasportare la donna in ospedale, a Villa Betania. Sempre secondo quanto da lui raccontato, ci sarebbe anche un bimbo, il loro figlio, rimasto a casa. Sopralluoghi sono in corso nella località indicata come luogo del delitto, località Capriccio. Al momento l’arma, un coltello, non è stata ritrovata.

Tenta suicidio nell’Adda e trascina con sé il figlioletto

Il fiume Adda MILANO -- Sarebbe un tentato suicidio quello della Una donna del Burkina Faso di 35 ...

Fiumicino: addetto ai bagagli muore schiacciato

Gli investigatori sul luogo dell'incidente, a Fiumicino ROMA -- Un operaio di 40 anni è morto schiacciato sotto un carrello elevatore durante ...