iscrizionenewslettergif
Bassa

Molteni (Pd): servirebbe uno studio sull’acqua di Treviglio

Di Alessandra Raimondi12 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'intervento alla scuola Mozzali

L’intervento alla scuola Mozzali

TREVIGLIO — “Il Partito Democratico di Treviglio vuole essere sicuro che non ci siano problemi per la cittadinanza e aspetta i dati delle analisi che fornirà l’Asl”. Lo ha detto il segretario trevigliese Erik Molteni Erik che preferisce non sbilanciarsi: “Dei problemi ci sono stati – dice – e proprio per questo gli abitanti vanno tenuti informati sulla qualità dell’acqua che quotidianamente usano”.

Alla luce dei fatti come state procedendo voi del Pd?
Stiamo monitorando la situazione. Non avendo sotto chiave i risultati delle analisi non vogliamo dare la colpa a nessuno. Quindi aspetteremo i risultati dell’Asl per capire cosa sia successo realmente e ci muoveremo di conseguenza.

L’assessore Imeri sostiene che non c’è stata nessuna intossicazione…
Al di là dei cavilli terminologici, intossicazione o quant’altro, resta il fatto che alcuni ragazzi dopo che han bevuto l’acqua della palestra si sono sentiti male. Indipendentemente dal fatto che, grazie al cielo, i malori non sono stati gravi, però noi vogliamo vederci chiaro, senza nessun tipo di polemica.

Lo vorrebbero anche i cittadini…
La nostra opposizione è nell’interesse dalla cittadinanza e chiaramente quando si verificano fatti di questo tipo noi ci muoviamo proprio nel bene degli abitanti di Treviglio. Tant’è vero che qualche giorno fa ci era stata segnalato dagli abitanti di un’altra zona di Treviglio la presenza di acqua marrone generato probabilmente dal fango o altre sostanze. Cogeide affermava che il disagio era causato da un danneggiamento di una tubatura. Una settimana dopo si verifica questo fatto al Mozzali…

Cosa ne pensa?
Non lo so. Ma due episodi legati all’acqua in così breve periodo ci costringono a pretendere informazioni chiare dall’Asl. A me, spesso i cittadini chiedono se possono usare l’acqua: sinceramente mi trovo in difficoltà a dare la risposta.

Secondo lei, la cittadinanza è correttamente informata?
Sento versioni diverse: a volte sento dire che l’acqua del rubinetto di Treviglio è più buona di quella in bottiglia. Altre volte sento dire che non lo è e dovrebbe essere utilizzata per scopi domestici. Anche per questo serve una posizione chiara nell’interesse dei cittadini. Non è che l’acqua è buona o meno buona a seconda di chi lo afferma. Noi vogliamo che vengano fatte delle dichiarazioni trasparenti. Non abbiamo motivo di non credere a ciò che dice l’assessore Imeri che afferma che non ci sono state intossicazione. Ma se non sono stati intossicati allora dove è stato il problema?

Servirebbe uno studio approfondito sull’acqua di Treviglio?
Certamente. La giustificazione che danno alcuni, ovvero che ci sia stato del detersivo sui rubinetti, francamente mi sembra un po’ flebile.

Alessandra Raimondi

Treviglio, Borghi: chiediamo di rendere noti i dati sull’acqua

L'ex sindaco di Treviglio Ariella Borghi TREVIGLIO -- Il Pd presenterà un'interpellanza al prossimo consiglio comunale in merito alla questione dell'acqua ...

Intossicata dalla stufetta: famiglia finisce in ospedale

L'ambulanza OSIO SOTTO -- Si è sfiorata la tragedia nella notte fra sabato e domenica a ...