iscrizionenewslettergif
Bassa

Intossicata dalla stufetta: famiglia finisce in ospedale

Di Redazione12 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ambulanza

L’ambulanza

OSIO SOTTO — Si è sfiorata la tragedia nella notte fra sabato e domenica a Osio Sotto. A causa delle esalazioni di un braciere un’intera famiglia di immigrati nordafricani – padre, mamma e figlio di 9 anni sono finiti in ospedale.

I tre sono rimasti intossicati dal monossido di carbonio esalato dall’impianto di casa, con il quale stavano cercando di riscaldarsi. Il braciere, usato come stufetta, era stata piazzata nella camera da letto. I tre si sono addormentati e le micidiali esalazioni hanno riempito l’appartamento.

Attorno alle 2 sono intervenuti all’appartamento i vigili del fuoco di Bergamo che hanno tratto in salvo i tre extracomunitari. I poveretti sono stati portati agli Ospedali Riuniti di Bergamo, dove sono stati sottoposti alle cure del caso.

Molteni (Pd): servirebbe uno studio sull’acqua di Treviglio

L'intervento alla scuola Mozzali TREVIGLIO -- "Il Partito Democratico di Treviglio vuole essere sicuro che non ci siano problemi ...

Donna nell’Adda: il piccolo non ce l’ha fatta

L'Adda MOZZANICA -- Non ci sono più speranze per il piccolo Mohamede, il bimbo di 15 ...