iscrizionenewslettergif
Bergamo

Donna precipitata dalle Mura: ipotesi suicidio

Di Alessandra Raimondi12 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il parapetto da cui si è gettata la donna

Il parapetto da cui si è gettata la donna

BERGAMO — C’è il male di vivere all’origine della tragica fine di una bergamasca di 56 anni. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato questa mattina in una roggia nei pressi di Porta Sant’Agostino intorno alle 10.

Il cadavere della poveretta, dopo un folle salto dalle Mura, è stato ritrovato nei pressi del giardino di proprietà di Gianfranco Micheletti.  A notare il corpo della donna alcuni passanti che stavano salendo in direzione Mura. Se non l’avessero scoperto, nessuno si sarebbe accorto del cadavere nella roggia almeno fino alla prossima primavera è stato il commento degli investigatori.

La donna è una bergamasca di 56 anni nata e residente a Bergamo. Sul posto sta operando la squadra Scientifica ma non sembrano esserci segni di colluttazione, né pare che il cadavere sia stato portato ì dopo l’uccisione. “Alla luce dei fatti, sembra valida l’ipotesi di suicidio viste anche le ferite compatibili con la caduta” spiegano dalla Questura di Bergamo.

Secondo una prima ricostruzione la donna si sarebbe gettata dal parapetto e sarebbe morta in seguito a una caduta da 10 metri di altezza.

Nuvoloso fino a metà settimana, poi torna il sole

Bergamo BERGAMO -- Dovremo attendere almeno fino a mercoledì perchè il sole torni a splendere su ...

Morì dopo intervento: due medici dei Riuniti indagati

Un'operazione chirurgica (immagine di repertorio) BERGAMO -- Due medici degli Ospedali Riuniti sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla ...