iscrizionenewslettergif
Valseriana

La proprietaria: il bar People non è un locale “hot”

Di Redazione7 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La proprietaria: il bar People non è un locale “hot”
Il bar People di Dorga
Il bar People di Dorga

Il bar People di Dorga

DORGA — L’hanno descritto come un bar “hot” per via delle ballerine che vi si esibivano, ma la proprietaria non ci sta. Emanuela Scandella, titolare insieme al marito del Bar People di Dorga, frazione di Castione della Presolana, afferma che chiuderà il bar, ma solo fra due mesi. Intanto si difende da chi ha fatto passare il suo bar per un locale “hot” mentre il suo era solo un tentativo di dare slancio e modernità al luogo, situato in zona di villeggiatura.

Signora Emanuela, è vero o non è vero che ha intenzione di chiudere?
Io chiudo il 31 dicembre. Quindi ci sono ancora 2 mesi di attività.

Perché questa decisione?
Chiudo per questioni private, perché ho tre figli e non me la sento più di mandare avanti questa gestione. È semplicemente una scelta mia. Ho provato un anno, è andata come andata, ora chiudo e basta.

Come giudica la sua esperienza lavorativa?
L’esperienza, se così si può dire, è stata positiva. La zona è più che altro di villeggiatura, si basa su un mese d’estate e uno d’inverno quindi. Non essendoci molto movimento, ho ritenuto di chiudere.

Viene da esperienze in altri bar?
No, l’attività del Bar People è di mio marito e io avevo deciso di provare questa nuova esperienza.

Alla luce di quanto accaduto, la notorietà è stato un vantaggio o no?
Di sicuro non ho avuto nessun vantaggio dal punto di vista economico. Se io ho proposto la ragazza immagine è stato proprio per tirar su il locale perché, essendoci dieci bar in un paese, per lavorare, qualcosa di nuovo si doveva inventare.

Quindi l’idea è partita da lei?
Sì, sì. I’iniziativa è partita da me. Al bar ci sono state solo delle ragazze immagine che venivano una volta ogni tanto il sabato. La cosa ha fatto notizia non solo nel vostro giornale ma in tutti i giornali come se venisse chissà chi. Non mi sta bene che il mio bar venga descritto come un bar a luci rosse. Io sono una madre di famiglia.

È stato difficile gestire il locale dopo tutta quella notorietà?
È stato difficile più che altro mandar giù certe cose. Io ho una mente abbastanza aperta e vedo che in molte discoteche c’è una ragazza immagine. Fare questa cosa in un paesino così piccolo ha creato uno scompiglio esagerato, cosa ci vuol fare, sono mentalità così.

Forse allora la sua iniziativa ha fatto scalpore perché è stata la prima dalle sue parti…
Spero solo che qualcuno d’altro possa andare avanti. Io non ho fatto niente di male, sinceramente mi sono anche divertita. Il mio era un bar dove c’era una ragazza che ballava, semplicemente così.

Honegger: operaio scala la ciminiera per protesta

La ciminiera della Honegger di Albino ALBINO -- Voleva salire sulla ciminiera della fabbrica per protesta, ma la stanchezza e la ...

Cacciatore spara e ferisce un escursionista

Un cacciatore PONTE NOSSA -- Stagione di caccia, stagione di feriti. Dopo diversi casi di ferite d'arma ...