iscrizionenewslettergif
Italia

Milanese sevizia e violenta 2 studentesse

Di Redazione3 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La polizia

La polizia

BOLOGNA — Utilizzava polvere derivata dai coralli per drogare e seviziare, anche sessualmente, le sue vittime. La polizia di Bologna ha arrestatato un 33enne milanese che, in preda a una sorta di delirio di onnipotenza, ha soggiogato due studentesse bolognesi, sottoponendole per settimane a sevizie di ogni tipo.

L’uomo, con precedenti, è stato arrestato in flagranza di reato. Le accuse sono sequestro di persona, tentato omicidio, violenza privata e lesioni personali. A suo carico la Procura indaga anche violenza sessuale e riduzione in schiavitù.

Il 33enne è appassionato di filosofie orientali e fantomatiche teorie energetiche. Dopo essere stato lasciato dalla fidanzata, con cui ha avuto una relazione di tre anni, ha avvicinato la di lei coinquilina e con una scusa l’ha invitata a casa. Qui, drogandola con la sostanza versata in un caffé, l’ha violentata e seviziata. Poi le ha tagliato con un coltello un neo sul collo, a cui il folle attribuiva poteri malefici. La ragazza ha tentato di fuggire, ma l’uomo l’ha picchiata selvaggiamente, tentando di strangolarla.

La scena si è ripetuta anche a casa di altre amiche, fuggite, fra cui la ex fidanzata. Botte, sevizie e rapporti sessuali, finché la 27enne è riuscita a scappare e ricorrere alle cure d’ospedale, sporgendo denuncia.

Nel frattempo, l’uomo è tornato dalla sua ex e l’ha riconquistata. Ma durante un fine settimana a Monterenzio, località termale dell’Appennino bolognese, ecco di nuovo minacce botte e sevizie anche per lei. La ragazza ha tentato di reagire, l’uomo ha provato a strangolarla. In piena notte è scappata dando l’allarme a carabinieri e polizia.

L’uomo è stato arrestato e portato in carcere. La ragazza in ospedale. Per lei la prognosi è di 30 giorni. Il pm Alessandra Serra, che ha coordinato le indagini, ha disposto analisi sui coralli che l’uomo conserva nell’acquario di casa e che somministrava, sbriciolati, alle sue vittime.

Filippino ucciso a Milano: aggressione filmata col telefonino

La zona dell'omicidio MILANO -- Un filippino di 34 anni è stato ucciso a calci e pugni ...

Evasione fiscale: sequestrati 65 milioni al gruppo Marzotto

La Guardia di finanza in azione MILANO -- Una maxi operazione ha portato La Guardia di Finanza di Milano a sequestrare ...