iscrizionenewslettergif
Politica

Di Pietro: l’Idv è morta. Bufera nel partito, rischio scissione

Di Redazione2 novembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Di Pietro, leader dell'Italia dei Valori

Antonio Di Pietro, leader dell’Italia dei Valori

ROMA — “L’Italia dei valori è finita domenica sera, a Report”. Lo ha detto il fondatore del partito Antonio Di Pietro
in un’intervista al Fatto Quotidiano.

“Mediaticamente siamo morti. Siamo vittime di un killeraggio, di un sistema politico e finanziario che non ha più
bisogno di noi”, ha detto l’ex magistrato.

Di Pietro sostiene di aver trovato porte sbarrate dal centrosinistra e si sente isolato. “Qui a maggio andiamo a casa:
non entriamo in parlamento – spiega dopo la bufera creata dell’inchiesta di Milena Gabanelli, le elezioni perse in Sicilia
e l’avanzata del movimento di Grillo che gli erode consensi. L’ex magistrato chiama a raccolta i suoi elettori, per
primarie via internet simili a quelle dei grillini. Il rischio concreto è che l’Italia dei valori non ottenga numeri sufficienti per entrare in parlamento.

“Faremo opposizione fuori del palazzo” ha affermato Di Pietro. Ma sono in molti, dentro il suo stesso partito, a parlare
d scissione. Primo fra tutti il capogruppo alla Camera Massimo Donadi che punta a portare l’Idv nell’orbita di Grillo.
Donadi chiede un’autoconvocazione dell’esecutivo nazionale del partito per decidere in che direzione andare.

Lutto nella destra: è morto Pino Rauti

Pino Rauti ROMA -- Destra italiana in lutto. E' morto questa mattina all'età di 86 anni Pino ...

Cimadoro (Idv) indagato per abuso d’ufficio

Gabriele Cimadoro, deputato dell'Italia dei Valori BERGAMO -- Avrebbe fatto pressioni sul Comune di Palazzago. Il parlamentare dell'Italia dei Valori, Gabriele ...