iscrizionenewslettergif
Italia

Ergastolo per Parolisi: perde anche la bambina

Di Redazione27 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi

TERAMO — L’ex caporalmaggiore dell’Esercito, Salvatore Parolisi, è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio della moglie Melania Rea, avvenuto il 18 aprile del 2011 alla Ripe di Civitella, in provincia di Teramo.

A Parolisi è stata tolta anche la patria potestà sulla figlioletta avuta da Melania. Il giudice ha condannato Parolosi anche a un risarcimento da due milioni di euro, uno per la bamabina e 500mila euro a testa per i genitori di Melania.

Il tribunale ha confermato le aggravanti della crudeltà, del grado di parentela e dell’impossibilità di Melania di potersi difendere in quella situazione.

Sarebbe stato dunque Parolisi, secondo la corte, ad assassinare la moglie, la madre di sua figlia, con 35 coltellate inferte con tecnica militare.

Al termine del processo di primo grado Parolisi ha detto “sono innocente, sono innocente”. La replica dei genitori di Melania non si è fatta attendere. Commentando la sentenza hanno chiesto a Parolisi di “parlare e di confessare quanto veramente accaduto quel giorno”.

Colpita da meningite: muore studentessa di 15 anni

Drammatica vicenda di meningite a Meda MONZA -- Stroncata nel giro di due giorni dalla meningite. E' allarme a Meda per ...

Milano, crollo di calcinacci in Galleria: nessun ferito

I calcinacci caduti in galleria MILANO -- Crollo di calcinacci dalla volta della Galleria di Milano. Nonostante lo spavento, per ...