iscrizionenewslettergif
Politica

Spinelli sulle statue, Oriani attacca il Pacì Paciana: codardi

Di Redazione26 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il consigliere provinciale del Pdl Matteo Oriani

Il consigliere provinciale del Pdl Matteo Oriani

BERGAMO — “Invece di nascondervi dietro la faccia dei bergamaschi illustri abbiate il coraggio di andare a fumarvi uno spinello davanti alla Questura. La vostra non è goliardia, ma codardia: metteteci la vostra faccia, non quella di qualcun altro”. Così il consigliere provinciale del Pdl Matteo Oriani risponde agli attivisti del centro sociale Pacì Paciana che hanno messo spinelli finti sulle maggiori statue della città.

Oriani, da anni impegnato contro i disagi e gli abusi causati dal centro sociale alla popolazione, risponde a muso duro: “Si sentono talmente intoccabili da sfidare così i bergamaschi mandando persino un comunicato stampa per annunciare al mondo il loro capolavoro, ma ormai la gente ne ha piene le scatole delle loro provocazioni” spiega il consigliere provinciale.

“Invocano un ‘approccio laico e non ideologico alle sostanze’ nonché ‘politiche di legalizzazione delle droghe leggere’. Ma dietro tanto ardimento e tante alte parole non c’è altro che la voglia di farsi una canna restando impuniti” conclude Oriani.

Renzi, fra cene vip e comitati di sostegno

Matteo Renzi BERGAMO -- Mentre in Città Alta va in scena la cena dei vip sostenitori di ...

Saffioti (Pdl): le preferenze sono la radice del male

Carlo Saffioti BERGAMO -- "Le preferenze sono la radice del male, voto contro il sistema elettorale proposto ...