iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Esteri

Due bimbi uccisi a coltellate: sospetti sulla tata

Di Redazione26 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'edificio in cui è avvenuto l'omicidio

L’edificio in cui è avvenuto l’omicidio

NEW YORK, Usa — E’ sospettata di aver ucciso a coltellate i due bambini che aveva in custodia. Una bambinaia di New York è stata arrestata dalla polizia per l’omicidio avvenuto in un elegante residence in uno dei quartieri più vivibili della città a Manhattan, a un isolato da Central Park, vicino al Museo di Storia Naturale e al Lincoln Center for the Performing Arts.

A trovare i bimbi di uno e 6 anni con profonde ferite in una vasca da bagno piena di sangue è stata la madre stessa che, rientrando da una serata passata fuori con la terza figlia, ha trovato la scena agghiacciante. Anche la bambinaia era nell’appartamento, ferita con tagli al collo, mentre nelle vicinanze è stato trovato un coltello da cucina insanguinato.

Il padre dei bambini Kevin Krim era via per un viaggio di lavoro. Quando la polizia è arrivata ha trovato la madre urlante sul pianerottolo. Inutile la corsa dell’ambulanza per soccorrere i piccoli, morti poco dopo il trasporto in ospedale San Luca di New York.

La musicoterapeuta Rima Starr, che vive sullo stesso piano della famiglia, ha detto che ha sentito urla provenienti dal loro appartamento verso le 17:30. “C’era qualcuno che urlava: gli ha tagliato la gola! E’ stato orribile”, ha detto.

Anche la tata, che è ora custodita dalla polizia in ospedale, si trova in condizioni critiche.

Ecco la casa più stretta del mondo

Keret house, la casa più stretta del mondo VARSAVIA, Polonia -- Come si faccia a vivere lì dentro non è dato sapere. Forse ...

Terremoto in Canada: piccolo tsunami alle Hawaii

Le Hawaii in un'immagine di repertorio HONOLULU, Hawaii -- Un violentissimo terremoto di magnitudo 7.7 della scala Richter al largo della ...