iscrizionenewslettergif
Esteri

Obama e Romney appaiati: decisivi Florida e Ohio

Di Redazione25 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Barack Obama e Mitt Romney

Barack Obama e Mitt Romney

WASHINGTON, Usa — Dopo il terzo e ultimo dibattito tv,  tra i due candidati alla presidenza degli Stati Uniti sono praticamente appaiati. Lo dicono tutti i maggiori istituti di sondaggio.

Anche Gallup, nei giorni scorsi al centro di polemiche per essere l’unico istituto a dare un vantaggio eccessivo a Romney (anche sette punti) ha ora ridotto lo svantaggio di Obama a tre punti. A confermare la grande incertezza, anche il fatto che il distacco si è assottigliato nei cosiddetti “swing state”, Stati indecisi in cui sono in palio il maggior numero di grandi elettori. Ovvero la Florida (24) e l’Ohio (18).

Nel “Sunshine State” Romney è in testa ma perde terreno. In Ohio, esatto contrario: Obama in testa ma tallonato dall’avversario. Nonostante la prestigiosa rivista Time lo dia in vantaggio di cinque punti, il presidente uscente ha visto diminuire il suo vantaggio negli ultimi giorni anche a livello di grandi elettori, ovvero quelli che realmente servono per vincere le elezioni.

Facendo un conteggio, Obama ne avrebbe in totale 281, solo 24 in più di Romney.

California: surfista ucciso da uno squalo bianco

Uno squalo bianco SANTA BARBARA, Usa -- Sarebbe stato una grande squalo bianco ad uccidere un surfista di ...

Ecco la casa più stretta del mondo

Keret house, la casa più stretta del mondo VARSAVIA, Polonia -- Come si faccia a vivere lì dentro non è dato sapere. Forse ...