iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, inquilini in piazza contro gli sfratti

Di Redazione25 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli inquilini in piazza contro gli sfratti

Gli inquilini in piazza contro gli sfratti

BERGAMO — Una grande mobilitazione nazionale, con iniziative in molte città, Bergamo compresa, è quella in programma venerdì 26 ottobre sotto il titolo di “Abbassare gli affitti per fermare gli sfratti”, con la quale i sindacati inquilini intendono porre al centro dell’attenzione la drammatica situazione abitativa nel nostro Paese.

Con la fase acuta della crisi, particolarmente cruenta in questi mesi, si sta infatti allargando a dismisura la fascia sociale colpita dalle difficoltà di accedere o poter continuare a mantenere un alloggio in affitto. Gli elementi che descrivono molto bene questo allarme possono essere riassunti dai provvedimenti di sfratto, dalle richieste di un alloggio di edilizia pubblica e da quelle per il contributo all’affitto.

La morosità oggi è la principale causa dei provvedimenti di sfratto, determinata essenzialmente da una forte divaricazione tra la capacità reddituale della domanda e i prezzi delle locazioni, mentre è residuale la motivazione della finita locazione e della necessità della proprietà. La dimensione del problema è ampia, se non si interviene per invertire il trend nei prossimi tre anni saranno interessate altre 250mila famiglie, oltre alle 150mila attuali.

Secondo il Ministero degli interni nel 2011 in Italia le nuove sentenze di sfratto risultano essere state circa 64mila, di cui 56mila per morosità; le richieste di esecuzioni con la forza pubblica sono state oltre 123mila, di cui ben 29mila eseguite, tanto che ogni giorno in Italia circa 140 famiglie sono sfrattate dalla forza pubblica.

A Bergamo i dati indicano quasi 1.234 nuove sentenze emesse, con un aumento del 19 per cento rispetto al 2010, 1.459 le richieste di esecuzione forzata (+ 17 per cento) e 481 gli sfratti eseguiti con l’uso della forza pubblica (+4 per cento).

La manifestazione di protesta vedrà tute le sigle sindacali unite in un presidio davanti al Comune di Bergamo.

Nuovo ospedale: la Dec accede al concordato preventivo

I lavori per il nuovo ospedale di Bergamo BERGAMO -- Il tribunale di Bari ha ammesso alla procedura di concordato preventivo l'azienda Dec, ...

Donadoni nei guai per abuso edilizio

Il bergamasco Roberto Donadoni BERGAMO -- L'ex commissario tecnico della nazionale e attuale allenatore del Parma, il bergamasco Roberto ...