iscrizionenewslettergif
Sport

Galliani furioso manda il Milan in ritiro

Di Redazione22 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan

Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan

MILANO — C’è chi dice che dopo la bruciante sconfitta con la Lazio fosse furioso. Rosso paonazzo in volto e con la rabbia che si leggeva negli occhi. Certo è che l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani, d’accordo con il presidente Berlusconi, ha mandata la squadra in ritiro.

“Allegri resta al suo posto e deve far fare alla squadra più punti, deve trovare delle soluzioni, ma non c’è la voglia di cambiare la guida tecnica” ha detto Galliani ai giornalisti che gli chiedevano di una squadra che viaggia in acque decisamente tempestose.

Da via Turati il diktat è deciso: uniti per tentare la risalita in classifica. Ma l’ad rossonero non si è accontentato di stabilire la strategia. Ieri, in tarda mattinata, ha deciso di spedire tutti in ritiro punitivo fino a sabato, quando a San Siro arriverà il Genoa.

Tutti isolati all’interno del quartier generale milanista per ritrovare concentrazione e tornare a conquistare i tre punti.

Carattere Atalanta: con il Siena finisce 2-1

Il gol di Cigarini su calcio di punizione BERGAMO -- Dopo un primo tempo inguardabile, l'Atalanta è riuscita a portare a casa un'importante ...

Milan, a Malaga l’ultima spiaggia per Allegri

Massimiliano Allegri, allenatore del Milan MILANO -- L'ultima spiaggia si chiama Malaga. E' nella città andalusa che il tecnico del ...