iscrizionenewslettergif
Economia

Monti: non servono supercommissari europei

Di Redazione19 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Merkel con Mario Monti

La Merkel con Mario Monti

BRUXELLES — L’idea tedesca di nominare un “supercommissario” europeo che controlli i bilanci degli Stati di Eurolandia non piace al premier italiano Mario Monti, così come non ha trovato il gradimento della Francia.

“Questo tema – ha detto il premier ai cronisti che l’aspettavano dopo il primo giorno del vertice in corso a Bruxelles – è stato appena accennato”. Secondo quanto riferito da Monti, durante la discussione fra i leader dei Ventisette “il presidente Barroso ha chiarito come l’attuale commissario per gli Affari economici e monetari abbia già poteri speciali in seno alla Commissione, che in effetti – ha sottolineato il premier – superano i poteri spesso mitizzati del commissario alla Concorrenza”.

Barroso, sempre secondo Monti, ha aggiunto che “se in passato ci sono stati problemi non è stato a causa della debolezza delle decisioni della Commissione, ma perché in questa materia le decisioni sono soggette all’approvazione del Consiglio Ue, a differenza di quanto avviene per la concorrenza, dove solo la Corte di Giustizia può invalidare gli atti del commissario”. Quindi, nel Consiglio europeo, ha concluso il premier, “a questo punto non paiono necessari a nessuno nuovi meccanismi o supercommissari”.

Il risultato più importante della prima giornata del Consiglio europeo di Bruxelles è in una formula di compromesso che consente un passo avanti sull’unione bancaria, e in particolare sulla supervisione unica. Secondo gli accordi raggiunti la sorveglianza bancaria sarà operativa già dal 2013.

Moody’s: Europa ancora fragile, Grecia a rischio

L'agenzia di rating internazionale Moody's NEW YORK, Usa -- L'economia della zona euro resta fragile e l'uscita della Grecia dalla ...

Segnali di ripresa, ma le famiglie sono stremate

Primi timidi segnali di ripresa dalla crisi economica ROMA -- "Nelle ultime settimane sono emersi ulteriori segnali incoraggianti" per la ripresa del Paese ...