iscrizionenewslettergif
Bergamo

Fatture false: Lele Mora patteggia 3 mesi di carcere

Di Redazione18 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lele Mora

Lele Mora

BERGAMO — L’ex agente dei vip Lele Mora ha patteggiato ieri mattina davanti al tribunale di Bergamo tre mesi di reclusione per una frode fiscale commesse attraverso alcune sue società con sede in Bergamasca, a Treviglio.

Dopo il patteggiamento a Milano del filone principale dell’inchiesta per bancarotta che lo ha fatto finire in carcere (quattro anni e tre mesi di reclusione per bancarotta fraudolenta), Mora ha scelto di patteggiare anche la frode fiscale connessa: tre mesi in continuazione, ovvero in aggiunta alla condanna principale, e ulteriori tre mesi di reclusione, mettendo così la parola fine all’inchiesta per frode fiscale.

Secondo l’accusa le tre società “LM Management”, “LM Entertainment” e “Immobiliare Diana”, fra il 2004 e il 2006 avrebbero emesso fatture false rispettivamente per 3 milioni 300 mila euro, 450 mila euro e 185 mila euro.

Cdo: Breno lascia la presidenza. Incarico a Verzeri

Fabio Verzeri BERGAMO -- Dopo la bufera giudiziaria che lo ha investito, il presidente della Compagnia delle ...

Rossano Breno: dimissioni anche dalla Popolare di Bergamo

Rossano Breno BERGAMO -- Era inevitabile. Travolto dall'inchiesta giudiziaria che lo vede indagato dalla procura di Milano ...