iscrizionenewslettergif
Readers

Semafori, servono segnalazioni acustiche per i ciechi

Di Redazione16 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Federico Villa

Federico Villa

Come può una città guardare al futuro se non garantisce uguali servizi a tutti i cittadini?. Questa è la domanda che si pone la direzione cittadina dell’Udc di Bergamo.

Una città di respiro europeo che guarda al futuro, non può permettersi di avere barriere architettoniche che limitino la libertà ai cittadini con disabilità. Riguardo all’investimento di 300mila euro da parte di Atb per la sostituzioni delle vecchie lanterne con lampade a led, lo troviamo lodevole,  ma in primo luogo si dovrebbe pensare ad offrire i servizi base per facilitare i portatori di disabilità, fra cui le segnalazioni acustiche per i non vedenti a tutti i semafori.

Un comune virtuoso deve avere come primo obbiettivo quello di offrire benessere a tutti i suoi cittadini con grande attenzione alle fasce più deboli. Su queste basi l’Udc di Bergamo, si impegnerà ad attivarsi in tutte le diverse istituzioni per sensibilizzare il problema delle numerose barriere architettoniche ancora presenti nella nostra città, tema troppo spesso trascurato per dare spazio ad interventi di maggiore visibilità.

Federico Villa
segretario cittadino Udc Bergamo

Turismo: serve uno sforzo collettivo per salvare le Orobie

La Presolana avvolta dalle nubi BERGAMO -- Mai come in questo periodo la montagna versa in una situazione davvero difficile. ...

Staminali nuova frontiera per le ulcere venose

Nuove cure per le ulcere venose Le cellule staminali per curare le ulcere venose? E’ una delle frontiere della ricerca scientifica ...