iscrizionenewslettergif
Politica

Pirellone: voci di un nuovo arresto in arrivo

Di Redazione16 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia

Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia

MILANO — La crisi della Regione Lombardia precipita e il ricorso alle urne sembra sempre più vicino. Ieri sera i consiglieri regionali del Pdl hanno consegnato le loro dimissioni nelle mani del presidente Roberto Formigoni.

Il sentore è che lo showdown sia davvero vicinissimo, anche per le voci diffusesi nel pomeriggio in consiglio regionale circa un possibile nuovo arresto in arrivo al Pirellone.

I consiglieri del Pdl dunque considerano chiusa l’esperienza di Formigoni. Il governatore, dal canto suo, ostenta sicurezza. “Sto facendo le verifiche normative, si parla di 45-90 giorni per andare al voto anticipato”. Quanto alle voci di una sua lista alle prossime elezioni, il Governatore ha assicurato: “Non mi sto occupando di questo”.

Formigoni ha detto che farà “un invito fortissimo” al Consiglio regionale perché rifaccia la legge elettorale togliendo il listino bloccato, una cosa che si può fare “in tempi rapidissimi”. “Dovremmo attendere questo tempo” ha spiegato, aggiungendo però di non poter “tollerare una campagna che aggraverebbe i problemi”.

Formigoni rilancia: subito al voto e mi candido

Roberto Formigoni MILANO -- "La Lombardia potrebbe andare al voto anche prima della prossima primavera. Se la ...

Formigoni: elezioni prima di Natale o a gennaio

Roberto Formigoni MILANO -- "Prima di sciogliere il Consiglio regionale per andare alle elezioni, è opportuno correggere ...