iscrizionenewslettergif
Italia

Concordia: Schettino giusto, sbagliò il timoniere

Di Redazione16 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Francesco Schettino, comandante della Costa Concordia

Francesco Schettino, comandante della Costa Concordia

GROSSETO — Un errore del timoniere. Una manovra sbagliata nonostante l’ordine fosse giusto. E’ questo che i legali difensori del comandante Francesco Schettino ipotizzano per il disastro della Costa Concordia finita sugli scogli dell’isola del Giglio il 13 gennaio scorso, con la morte di 32 persone.

Ieri, durante l’incidente probatorio sulla scatola nera della nave, davanti al tribunale di Grosseto, Bruno Leporatti, legale rappresentante del comandante ha chiesto che nelle perizie si prenda in considerazione la posizione del timoniere indonesiano che eseguiva gli ordini di Schettino.

Secondo la difesa, poco prima di urtare contro gli scogli si sente dall’audio della scatola nera il timoniere che “non esegue prontamente quanto ordinato dal comandante ma sbaglia la direzione di accostata. Ovvero mentre il comandante decide di passare da barra al centro, fino a 20 gradi barra a sinistra, il timoniere va a dritta arrivando fino a circa 20 gradi. “Insomma come se avesse inteso dritta al posto di sinistra, per poi riportare la barra a sinistra, con un ritardo significativo”.

Agguato a Milano: 39enne gambizzato in strada

L'ambulanza sul luogo dell'agguato di Milano MILANO -- Nuovo episodio inquietante a Milano. Un uomo di 39 anni è stato gambizzato ...

Sisma magnitudo 4.6 al largo della Calabria

L'epicentro del terremoto in Calabria COSENZA -- Una scossa di terremoto di magnitudo 4.6 della scala Richter è stata registrata ...