iscrizionenewslettergif
Italia

Uccide l’amante della moglie a coltellate

Di Redazione15 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'omicida, Sergio Ucciero

L’omicida, Sergio Ucciero

BOLOGNA — “Ho fatto quel che dovevo”. Sono le parole di Sergio Ucciero, il 55enne che sabato mattina intorno a mezzogiorno ha ammazzato a coltellate l’amante della moglie. L’episodio è avvenuto davanti a diversi testimoni, alla stazione di Bologna.

La coppia di coniugi abitava a Jesi, dopo aver vissuto per anni a Bergamo. Questa mattina la moglie ha lasciato la località in provincia di Ancora dicendo al marito che andava a Bologna per incontrare un parente. In realtà alla stazione del capoluogo emiliano la aspettava l’amante, un 53enne di Torino. Il marito insospettito ha raggiunto in auto Bologna e ha atteso alla stazione. Quando ha visto la moglie con l’amante ha estratto un coltello e aggredito il rivale in amore e lo ha ucciso.

L’omicida non è scappato. E’ stato tuttavia bloccato da un militare del genio ferrovieri insieme a un altro viaggiatore. In base a quanto si è appreso, l’assassino è un agente della casa editrice Einaudi. La moglie è stata sua dipendente ma ora è disoccupata. La vittima era invece vedovo, padre di due figlie.

Inutili i tentativi di soccorso. L’uomo è morto subito mentre la moglie, colta da un malore, è stata soccorsa da un’ambulanza.

Anziana picchiata: video incastra la badante

La badante ucraina nel video della polizia LODI -- A smascherarla è stata una telecamera nascosta piazzata dagli agenti di polizia in ...

Allarme maltempo estremo: Roma si prepara al peggio

In arrivo una forte ondata di maltempo a Roma ROMA -- Un'ondata di maltempo così estrema da consigliare la limitazione degli spostamenti in auto ...