iscrizionenewslettergif
Politica

Regione: il centrodestra si spacca. Alfano scarica Formigoni

Di Redazione15 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il coordinatore nazionale del Pdl Angelino Alfano

Il coordinatore nazionale del Pdl Angelino Alfano

MILANO — Sarà la fine di un regno o solo un interregno quello di Roberto Formigoni? E’ la questione che sta dividendo aspramento il Pdl e la Lega, sul futuro della Regione Lombardia. Il governatore vorrebbe portare a termine la legislatura con un patto politico fra il Popolo della Libertà e i leghisti. Il Carroccio invece sembra propendere per chiudere l’esperienza Formigoni anzitempo, con le elezioni nella prossima primavera.

La Lega vorrebbe un unico election day per le politiche e le regionali. E’ quanto emerso dal consiglio federale che si è tenuto nei giorni scorsi in via Bellerio. Maroni e soci vorrebbero dar vita a una nuova legge elettorale regionale e approvare la legge di bilancio. Dopodiché liberi tutti e ricorso alle urne.

Al contrario, Formigoni sostiene che il patto Pdl-Lega “per me è ancora valido. Andare a una crisi del governo regionale ora sarebbe negativo per i cittadini”. Non importa se la settimana scorsa Ë stato arrestato anche l’assessore regionale alla casa Zambetti per aver comprato i voti dalla ‘ndrangheta. Si tratta del 13esimo politico, fra giunta e consiglio a finire indagato dalla magistratura. “Noi abbiamo ben governato e ci sono tutte le ragioni per andare avanti” sostiene imperterrito il governatore.

Nella Lega è forte la tentazione di mandare a casa Formigoni. Maroni e soci hanno una grande occasione: mostrare che la Lega 2.0 è lontana dal malaffare. Un’operazione che potrebbe ridare slancio a un movimento fortemente toccato dagli scandali nei mesi scorsi. Magari candidando lo stesso Maroni alla presidenza della Regione, con tutti i rischi che l’operazione comporta.

Ma il Pdl alza il tiro: “Il patto firmato fra Maroni, Formigoni ed Alfano è chiaro. Se la Lega cambia idea e si dimostrasse inaffidabile, non potrebbe pensare di fare alleanze con noi”. Poi rivolto a Formigoni Alfano ha aggiunto. “Il destino di Formigoni e nelle mani del governatore”. Come dire, si faccia da parte.

Rimpasto giunta Formigoni: ecco le prime ipotesi

Roberto Formigoni MILANO -- Il giorno dopo l'azzeramento, Roberto Formigoni è già al lavoro per creare la ...

Formigoni rilancia: subito al voto e mi candido

Roberto Formigoni MILANO -- "La Lombardia potrebbe andare al voto anche prima della prossima primavera. Se la ...