iscrizionenewslettergif
Politica

Voti dalla ‘ndrangheta: arrestato l’assessore Zambetti

Di Redazione10 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'assessore regionale Domenico Zambetti

L’assessore regionale Domenico Zambetti

MILANO — L’assessore alla Casa della Regione Lombardia, Domenico Zambetti, è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri con l’accusa di aver comprato un pacchetto di preferenze per la sua elezione nelle Regionali 2010 da due esponenti della ‘ndrangheta.

L’esponente del Pdl è accusato di voto di scambio per aver comperato 4.000 preferenze, in vista delle elezioni del 2010, pagando 200mila euro a due esponenti della malavita organizzata. A suo carico vi sarebbero intercettazioni telefoniche che documentano le fasi del pagamento.

L’arresto è stato chiesto dal pm della Dda Giuseppe D’Amico ed è stato disposto dal gip Alessandro Santangelo.

Con l’arresto di Domenico Zambetti sale a 13 il numero di esponenti politici – fra Giunta e Consiglio – indagati dal 2010, inizio della legislatura al Pirellone.

Proprio l’altro ieri, è stato condannato in primo grado a due anni e mezzo per falso e truffa il consigliere del Pdl Gianluca Rinaldin mentre la scorsa settimana è stato chiesto il rinvio a giudizio per varie ipotesi di reato, fra cui corruzione, per l’ex vice presidente dell’Aula, Filippo Penati, ex Pd.

Berlusconi pronto a rinunciare e lanciare il Monti-Bis

bgseratoolvideo ROMA -- Silvio Berlusconi potrebbe fare un passo indietro e lanciare la possibilità di un ...

Caos Regione: la Lega chiede l’azzeramento, Formigoni minaccia

Roberto Formigoni con l'assessore Zambetti MILANO -- E' caos alla Regione Lombardia. Dopo l'arresto dell'assessore Domenico Zambetti del Pdl, la ...