iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Truffa delle supercar con targa tedesca: denunciato autonoleggio

Di Redazione10 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una Porsche Cayenne

Una Porsche Cayenne

BOLZANO —  La Guardia di finanza di Bolzano ha scoperto una truffa per 6,7 milioni di euro di Iva evasa, tramite il noleggio di supercar con targa tedesca per non pagare il superbollo.

Sequestrate complessivamente 120 auto di grossa cilindrata, tra cui tre Ferrari, tre Porsche, svariate Bmw, Audi e Mercedes. La società aveva sede dichiarata in Germania, ma in realtà operava in Alto Adige. Mascherandosi dietro i contratti di noleggio simulava vere e proprie cessioni di autovetture.

Sul web evidenziava “evidenti, concreti e collaudati vantaggi in termini di rintracciabilità e riservatezza. Non risultano informazioni relative alle auto utilizzate nelle banche dati leasing o finanziarie, né ovviamente di altri enti/istituzioni o registri italiani”.

Le vetture, di fatto, per le autorità italiane erano inesistenti, visto che non ce n’era traccia negli archivi della motorizzazione né in quelli dell’Anagrafe Tributaria. Il responsabile dell’impresa è stato denunciato alla procura di Bolzano per omessa dichiarazione, con richiesta di sequestro preventivo, in misura corrispondente all’ammontare delle imposte evase.

Oltre a beni immobili e disponibilità bancarie, sono state sequestrate anche molte delle auto con targa tedesca oggetto dei noleggi, in circolazione sul territorio italiano.

Farmacie: le proposte di Utifar al ministro Balduzzi

Il ministro della Salute Balduzzi a Farmadays VERONA -- Concludere al più presto la riforma del settore e dare stabilità, maggiore integrazione ...

Arsenale atomico Urss: la Russia non prolunga gli accordi

Un sottomarino sovietico WASHINGTON, Usa -- La Russia non ha intenzione di prolungare l'accordo con gli Stati Uniti ...