iscrizionenewslettergif
Cultura

Al via il Festival dei narratori italiani

Di Redazione9 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Festival degli autori italiani "Presente prossimo"

Festival degli autori italiani “Presente prossimo”

Ritorna anche quest’anno, alla sua quinta edizione, il festival dei narratori italiani “Presente Prossimo” a cura del Sistema bibliotecario della Valle Seriana.

Il festival – in programma dal 13 ottobre al 2 dicembre diretto dallo scrittore Raul Montanari – è cresciuto di anno in anno pur mantenendo le sue radici in provincia: in Lombardia è il più importante festival letterario che non si appoggi ad una grande città, grazie all’impegno, alla fantasia, alla dedizione dei bibliotecari e di tutti coloro che ci lavorano per mesi; ma grazie anche all’illuminata follia di amministrazioni e sponsor che continuano a finanziare un evento culturale nel momento in cui la crisi impone tagli ad ogni livello.

Ogni sabato pomeriggio alle 18 si incontreranno nomi ben noti, sia per la loro fama sia perché sono stati citati più volte dagli autori invitati al Festival nelle edizioni passate. Il 13 ottobre a Villa di Serio Andrea Bajani: uno scrittore che ha avuto la capacità di far tornare di moda il romanzo sociale, la narrazione che usa il presente, il lavoro, il precariato, la realtà vera dei rapporti fra le persone non come uno sfondo ma come il motore stesso dei suoi romanzi. Il 20 ottobre ad Albino Massimo Carlotto, il 27 ottobre a Ranica Barbara Garlaschelli, il 10 novembre a Clusone Piersandro Pallavicini, il 17 novembre a Nembro Patrizia Cavalli, ed infine il 24 novembre a Treviglio Niccolò Ammaniti, uno degli scrittori che hanno cambiato la faccia alla narrativa italiana sfrondando tutte le vecchie convenzioni per far arrivare ai lettori nel modo più diretto le sue storie affilate, dense, indimenticabili.

Come nelle ultime due edizioni del festival, alcuni di questi autori saranno invitati, nella mattina del giorno stesso degli incontri, a dialogare con gli studenti delle scuole superiori di Albino (Istituto Romero), Alzano Lombardo (Liceo Amaldi) e Gazzaniga (ISISS Valle Seriana). E’ una delle occasioni più gradite che il festival regala, non solo agli studenti ma agli autori stessi. Di questo va dato merito ai docenti, che accompagnano i loro studenti alla scoperta della letteratura viva, quella che fiorisce fuori dai nobili ma talora angusti confini dei programmi ministeriali. L’offerta agli studenti comprende anche un breve ma sostanzioso corso di scrittura creativa in cinque lezioni, che si terranno a Nembro nei sabati pomeriggio in cui sono previsti gli incontri con gli autori. Il corso è riservato agli studenti delle tre scuole citate prima a cui si aggiungeranno quelli dell’Istituto Fantoni di Clusone. Anche questa formula è già stata sperimentata nelle due edizioni precedenti di Presente Prossimo, con elaborati entusiasmanti pubblicati in raccolte antologiche tradizionalmente presentate in primavera in una serata all’insegna della creatività e delle sorprese.

Ai primi di dicembre a Treviglio, sempre a cura di Raul Montanari, si terrà anche un workshop di scrittura creativa aperto a tutti coloro che vogliono cimentarsi nel grande salto dalla lettura alla scrittura… sempre tenendo presente che la lettura viene prima. Per ulteriori informazioni: www.presenteprossimo.it

Mirò: al via la mostra di Genova

Mirò Mirò sarà il protagonista assoluto di una mostra a Palazzo Ducale che ospitara' da domani ...

Teatro: giovani attori bergamaschi al Piccolo di Milano

Gli attori bergamaschi in scena Dopo essersi aggiudicati il premio della giuria tecnica tra le scuole superiori partecipanti alla Rassegna ...