iscrizionenewslettergif
Salute

Vita sedentaria: a rischio i reni

Di Redazione8 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una vita sedentaria aumenta il rischio di patologie ai reni

Una vita sedentaria aumenta il rischio di patologie ai reni

Le persone che conducono una vita molto sedentaria rischiano maggiormente di sviluppare patologie renali. E’ quanto sostiene un recente studio condotto dall’Università di Leicester, in Inghilterra, e pubblicato sulla rivista “American Journal of Kidney Diseases”.

Secondo la ricerca, per evitare guai gli uomini dovrebbero camminare almeno 30 minuti al giorno. Qualora lo facessero, pur trascorrendo molto tempo seduti, sarebbero gli unici a vedere il rischio di malattie croniche renali ridotto del 30 per cento.

Una vita attiva e in movimento, dunque, può ridurre il rischio di malattie renali negli uomini. Lo stesso non vale per le donne. E i motivi sono ancora oscuri.

Colesterolo: le statine allontanano il glaucoma

Statine Le statine sono fra i farmaci più utilizzati per regolare la colesterolemia e secondo uno ...

Ipertensione: prima causa di morte al mondo

Ipertensione L'ipertensione è la prima causa di morte nel mondo, ma è anche la più sottovalutata ...