iscrizionenewslettergif
Provincia

Tributi Italia: 4 Comuni bergamaschi truffati

Di Redazione4 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giuseppe Saggese, amministratore di Tributi Italia

Giuseppe Saggese, amministratore di Tributi Italia

BERGAMO — Doveva riscuotere i soldi della tasse per conto dei Comuni. In realtà se li intascava. La Guardia di finanza, su ordinanza di custodia cautelare del tribunale di Chiavari, ha arrestato l’amministratore di fatto della Tributi Italia spa, società concessionaria per la riscossione dei tributi in oltre 400 comuni, fra cui quello di Bergamo.

Le accuse nei confronti di Giuseppe Saggese, 52 anni di Rapallo, sono peculato, dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, omesso versamento di ritenute certificate e omesso versamento Iva.

Secondo l’accusa la società, in amministrazione straordinaria con un commissario, avrebbe operato fino al 2010 riscuotendo imposte, mai versate ai comuni, per oltre i 100 milioni.

Fra i Comuni truffati ci sono anche Bergamo, Dalmine, Stezzano e Gandino. Le amministrazioni comunali bergamasche avevano interrotto i rapporti con Tributi Italia nel 2009. Allora la società doveva loro 2,7 milioni di euro. Soldi pagati dai cittadini per l’imposta sulla pubblicità e pubblica affissione, riscossi da Saggese & co, e mai girati ai Comuni.

Palafrizzoni registra un ammanco di 2,5 milioni di euro. A Stezzano ne mancano 94mila. A Dalmine 120mila. A Gandino 10mila. Dalmine e Stezzano sono ricorsi alle vie legali. Ma quanto a riavere il dovuto, campa cavallo.

Prezzo del latte: allevatori sul piede di guerra

Situazione difficile per gli allevatori sul prezzo del latte BERGAMO -- Sale la tensione sul prezzo del latte, monta la rabbia degli allevatori stretti ...

Fine settimana all’insegna della variabilità

Fine settimana variabile BERGAMO -- Sarò un fine settimana all'insegna della variabilità e dell'incertezza quello in arrivo. Sulla ...