iscrizionenewslettergif
Esteri

Isole contese: motovedette cinesi nelle acque del Giappone

Di Redazione3 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le isole Senkaku

Le isole Senkaku

TOKIO, Giappone — Torna a salire la tensione fra Giappone e Cina per la disputa sulle isole contese Senkaku. Tre motovedette cinesi sono tornate oggi nelle acque territoriali dell’arcipelago controllato e nazionalizzato da Tokyo, ma rivendicato da Pechino.

Le unità, impegnate nella sorveglianza marittima, sono entrate nelle acque territoriali intorno alle ore 12.30 locali (le 5.30 in Italia), ignorando gli avvertimenti della guardia costiera nipponica dopo che un’altra motovedetta era stata avvistata nel mattino nella zona contigua (tra i 44 e i 22 km dalla costa) dell’arcipelago disabitato nel mar Cinese orientale.

Il ministro degli Esteri giapponese Koichiro Gemba ha presentato una protesta formale alla Cina, dicendo che “vogliamo che la parte cinese eserciti il proprio autocontrollo”.

La decennale controversia è tornata alla ribalta all’inizio di quest’anno quando il governatore di Tokyo, Shintaro Ishihara, ha annunciato di voler acquistare la catena di isole chimate Senkaku in Giappone e Diaoyus in Cina, dal loro proprietario terriero privato giapponese.

Il che ha scatenato i nazionalisti di entrambi i paesi, facendo riemergere rancori mai sanati e derivanti dall’occupazione giapponese della Manciuria prima della Seconda Guerra mondiale.

Elezioni Usa: Romney recupera. Stasera confronto in tv

Il candidato repubblicano Mitt Romney WASHINGTON, Usa -- A poche ore dal primo dibattito televisivo fra i due candidati alla ...

Obama perde il confronto tv: primo round a Romney

Il primo confronto televisivo fra Obama e Romney. Ne sono previsti 3 in tutto DENVER, Usa -- Secondo i sondaggi pubblicati praticamente in tempo reale, Mitt Romney è uscito ...