iscrizionenewslettergif
Primo Piano

La Cassa degli statali manda a fondo l’Inps

Di Redazione1 ottobre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Buco da 10 miliardi nelle casse dell'Inps

Buco da 10 miliardi nelle casse dell’Inps

ROMA — L’idea di una Super-Inps, che mettesse insieme nella gestione l’Inps, l’Inpdap e l’Enpals pareva bella. E soprattutto in grado di mettere fine a sprechi immani. Solo che ora salta fuori che l’accorpamento ha provocato un buco da una decina di miliardi di euro.

Il decreto Salva-Italia quantificava in non meno di 20 milioni di euro» i risparmi ottenibili già nel 2012, per poi salire a 50 milioni nel 2013 e a 100 milioni nel 2014.

Ebbene, a causa dell’ingresso dell’Inpdap, che gestisce le pensioni dei dipendenti pubblici, sul bilancio dell’Inps ora ci sono ben 10,2 miliardi di euro di disavanzo patrimoniale e quasi 5,8 miliardi di euro di passivo per l’esercizio 2012. Lo si legge nella nota di assestamento al bilancio 2012 dell’Inps, un documento di 38 pagine che sarà esaminato, probabilmente giovedì, nella riunione del Consiglio di indirizzo e vigilanza presieduto da Guido Abbadessa.

Come può essere? Due le cause, si legge nella nota di assestamento. La prima: la riduzione dei dipendenti pubblici nel corso degli anni, che ha ridotto le entrate mentre le spese per pensioni continuavano ad aumentare. La seconda: il fatto che, fino al 1995, le amministrazioni centrali dello Stato non versavano i contributi alla Ctps, la Cassa dei trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato, che era una delle 10 casse fuse nell’Inpdap nel 1996 proprio perché le normative europee richiedevano la creazione di un istituto con un bilancio trasparente.

Ma anche dopo il ’96, spiega la nota, le amministrazioni dello Stato hanno versato “solo la quota della contribuzione a carico del lavoratore (8,75% per cento) e non la quota a loro carico pari al 24,2 per cento”. Ovvero lo Stato evadeva i contributi. E ora, come al solito, pagherà Pantalone.

Nepal, aereo precipita dopo il decollo: 19 morti

Un bimotore della Sita Air sulla pista di Lukla KATHMANDU, Nepal -- E' di 19 morti il bilancio dell'incidente aereo avvenuto questa mattina ...

Greenhill: i beagle resteranno con le famiglie

Un cucciolo di beagle liberato dalla Green Hill BRESCIA -- I celebri beagle della vicenda Greehill continueranno a vivere con le loro famiglie ...