iscrizionenewslettergif
Sport

Cigarini suona la carica: contro il Torino serve marcia in più

Di Redazione28 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il centrocampista dell'Atalanta Luca Cigarini

Il centrocampista dell’Atalanta Luca Cigarini

BERGAMO — “Se non cambiamo atteggiamento, invece di un campionato tranquillo avremo sempre il fuoco al sedere”. Suona la carica ai suoi compagni di squadra Luca Cigarini dopo la partita persa malamente a Catania dall’Atalanta.

Domenica al comunale di Bergamo arriva il Torino. Gli uomini di Colantuono non possono permettersi un altro passo falso che vanificherebbe gli sforzi straordinari fatti all’inizio di questo campionato, partito per giunta con una penalizzazione.

“A Catania, al di là di episodi ed errori individuali, c’è mancato qualcosa a livello mentale” spiega Cigarini. Il centrocampista non si nasconde. “E’ una questione di personalità – spiega – perché si aveva l’impressione che aspettassimo una svolta per dare una sterzata. A Catania dovevamo andarci per imporre il nostro gioco e vincere”.

Quanto al Torino, che nello scorso turno contro l’Udinese è stato fermato solo dalla sfortuna, il numero 21 nerazzurro non ha dubbi: “Quella granata è una buona squadra, reduce da un pareggio strano a causa delle traverse colpite. Sono in forma e noi dovremo fare una gara importante”.

Inter, Cassano promette una vittoria a San Siro

Antonio Cassano dopo la vittoria di Verona MILANO -- Tre vittorie su tre fuori casa. Due sconfitte su due a San Siro. ...

Atalanta, che batosta: col Torino finisce 1-5

L'Atalanta perde in casa col Torino BERGAMO -- Una partita con tanti gol e occasioni, ma in cui l'Atalanta finisce per ...