iscrizionenewslettergif
Esteri

Gli indignados assediano il parlamento: 64 feriti a Madrid

Di Redazione26 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I violentissimi scontri di Madrid

I violentissimi scontri di Madrid

MADRID, Spagna — E’ di almeno 64 feriti e di una ventina di arrestati l’esito degli scontri avvenuti ieri sera durante una manifestazione degli indignati che ha paralizzato il cuore di Madrid.

Almeno diecimila persone hanno marciato verso il Parlamento, blindato da oltre un migliaio di agenti. Gli indignados hanno chiesto le dimissioni del governo, lo scioglimento delle Camere e l’inizio di un processo costituente.

Rabbia scandita contro i tagli imposti dal governo di Mariano Rajoy, protetto da un triplo cordone di agenti in assetto anti-sommossa e a cavallo e vigilata dall’alto dagli elicotteri.

La protesta è cominciata nel pomeriggio e fino alle 19 non ci sono stati scontri. La violenza si è scatenata in plaza Neptuno, quando dalla manifestazione si sono sganciati alcuni drappelli di facinorosi che hanno cominciato a lanciare oggetti e a premere sulle alte recinzioni di ferro, che sbarravano il passaggio alla sede della Camera, riunita in sessione plenaria.

Obiettivo della manifestazione, era cingere in maniera simbolica il Parlamento. Si è trasformata in un assedio a cui la polizia ha risposto pesantemente con manganellate, feriti e solo per fortuna non c’è scappato il morto.

Soldati cercano bombe e trovano una bimba abbandonata

La bimba abbandonata, ritrovata dai soldati della Nato KABUL, Afghanistan -- Pensavano fosse un pacco bomba. Invece quel fagotto abbandonato sul ciglio della ...

Ondata di maltempo: nevica nel sud del Brasile

L'insolito scenario nel sud del Brasile SAN PAOLO, Brasile -- Un'inattesa ondata di freddo sta sferzando gli stati meridionali del Brasile ...