iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Uno timbra per tutti: beccati 11 impiegati comunali assenteisti

Di Redazione25 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

COSENZA — Uno solo timbrava il cartellino di lavoro per tutti, mentre gli altri se ne andavano per fatti loro. Undici persone, tra cui 5 donne, sono state arrestate dai carabinieri del comando provinciale di Cosenza, con l’accusa di truffa aggravata e continuata ai danni del comune di Pedace.

Gli undici, tutti agli arresti domiciliari, sono accusati di assenteismo dal luogo di lavoro. Secondo quanto scoperto dai carabinieri, una sola persona, a turno, si recava presso gli uffici comunali per timbrare il cartellino delle presenza per tutti quanti.

Le indagini partite a gennaio scorso hanno preso il via dopo una segnalazione dei residenti del comune di Pedace. I cittadini lamentavano lunghe file agli uffici comunali e pratiche che giacevano per mesi sui tavoli degli impiegati.

E così i carabinieri hanno cominciato a controllare i dipendenti. In segreto li hanno pedinati. Alcuni sono stati pescati al supermercato, altri a passeggio nei comuni adiacenti, altri ancora passeggiavano per strada senza una meta prestabilita.

Ma non solo. Oltre al lavoro ordinario, uno per tutti timbrava dopo aver fatto lavoro straordinario, pesando ulteriormente sulle casse comunali.

Scoperta fabbrica di false Hogan: 7 arresti

La Guardia di finanza CASERTA -- Una fabbrica di false Hogan. La Guardia di finanza di Napoli ha scoperto ...

Obama, monito all’Iran con un occhio a Romney

Barack Obama all'Onu NEW YORK, Usa -- Ha scelto un palcoscenico mondiale il presidente degli Stati Uniti Barack ...