iscrizionenewslettergif
Poesie

“Il colloquio” di Ada Negri

Di Redazione25 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Quando ti avrò raggiunto
sulla sponda del fiume di luce
e tu mi chiederai
che ho fatto tant’anni senza di te,
io ti risponderò:
“Ho continuato il colloquio”.
Tu riderai per dolcezza
tutto il riso d è tuoi bianchi denti,
e cingerai le mie spalle
col tuo gesto securo di despota.
E lungo i prati di viole
che fioriscono solo pei morti
continueremo il colloquio.

“Il sogno di Oblomov” di Maurizio Cucchi

albero Sul divano c'era un asciugamano dimenticato e la pipa abbandonata. Dove siamo? È una mattinata bellissima… La casa, gli alberi, ...

“La peggiore malattia” di Madre Teresa di Calcutta

Venezia-Antonio-Grimano La peggiore malattia oggi e' il non sentirsi desiderati ne' amati, il sentirsi abbandonati. Vi sono ...