iscrizionenewslettergif
Economia

Pil in calo del 2,4 per cento. Ma ripresa nel 2013

Di Redazione21 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mario Monti

Mario Monti

ROMA —  Il prodotto interno lordo italiano quest’anno calerà del 2,4 per cento ma nel 2013 ci sarà la tanto agognata ripresa. Lo prevede il governo nella nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza.

Secondo i dati resi noti dal Governo, il prossimo anno la riduzione del Pil sarà dell’0,2 per cento ma lo Stato avrà il bilancio in pareggio, nonostante la presenza di un rallentamento dell’economia più significativo di quanto previsto.

“Certo è che se l’Italia non continuasse sulla strada intrapresa per risanare i conti, non solo i mercati darebbero segnali negativi, ma per l’Italia sarebbe più difficile continuare a esercitare una influenza” in Europa anche sul fronte di ottenere misure per la crescita, ha detto il premier Mario Monti.

“La luce della ripresa si vede. L’anno prossimo sarà un anno in ripresa” ha precisato il presidente del consiglio. “Non stiamo lavorando per aumento delle tasse o delle imposte, ma per ridurre la spesa pubblica attraverso la spending review per evitare l’aumento due punti dell’Iva”.

Germania, aumentano i prezzi alla produzione

L'energia pesa anche sulla Germania BERLINO, Germania -- In Germania i prezzi alla produzione sono aumentati in agosto dello 0,5 ...

Monti: approvare subito il decreto anticorruzione

Il premier Mario Monti ROMA -- Il 2013 sarà un anno di "crescita economica" ma le parti sociali devono ...