iscrizionenewslettergif
Italia

Ingerisce bicarbonato: nuotatrice di 14 anni in coma

Di Redazione14 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ospedale Umberto I di Siracusa

L’ospedale Umberto I di Siracusa

SIRACUSA — Una nuotatrice di 14 anni si trova ricoverata in coma all’ospedale Umberto I di Siracusa per aver ingerito una quantità spropositata di bicarbonato di sodio, citrosodina e un farmaco antinfiammatorio.

Secondo la ricostruzione dei fatti, la ragazza, di Roma, si trovava a Siracusa insieme a due accompagnatori e alle altre atlete della squadra di nuoto per uno stage di preparazione di una settimana, in vista della stagione agonistica. Sabato sera il ricovero in ospedale, dopo aver ingerito una ventina di cucchiaini delle sostanze.

Il mix micidiale le ha provocato uno scompenso, con l’alterazione dei livelli di sodio e potassio e un edema cerebrale. Portata in ospedale al suo rientro da Siracusa, la ragazza ha subito un intervento chirurgico. Le sue condizioni sono molto gravi, riferiscono i medici.

La magistratura ha aperto un’inchiesta. Altre ragazze hanno fatto lo stesso ma con dosi meno massicce. Pare che la pratica di ingerire bicarbonato di sodio sia usata dagli atleti per abbassare la produzione di acido lattico e migliorare la resa nelle prestazioni.

Pirati della strada? Patente ritirata per 15 anni

Stretta sugli incidenti provocati dai pirati della strada ROMA -- Linea dura contro i pirati della strada. La riforma del codice stradale allo ...

Sedicenne indotta a prostituirsi: clienti i suoi professori

Una prostituta PALERMO -- Alla mattina andava a scuola. Al pomeriggio si prostituiva al parco o in ...