iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Rimpasto: Tentorio mette nel sacco Capelli e soci

Di Redazione11 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio

Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio

BERGAMO — Scacco matto in una mossa. Con un tocco da maestro, durante il drammatico consiglio comunale che ha visto le dimissioni dell’assessore Marcello Moro, il sindaco di Bergamo Franco Tentorio ha blindato la sua giunta, scongiurando almeno per ora ogni ipotesi di rimpasto.

Partendo dalle parole del segretario provinciale Angelo Capelli, circa la necessità che la giunta restasse di 11 assessori durante la sospensione di Moro, Tentorio ha colto la palla al balzo e ha ribadito che non ci saranno variazioni neanche ora che Moro si è dimesso. Nel suo discorso il sindaco è stato chiaro: gli assessori restano 11 anche con le dimissioni del ciellino. Le deleghe vengono in parte assorbite dal sindaco stesso, altre ridistribuite.

Una mossa che si sposa con la linea Capelli e contemporaneamente va incontro alle richieste dell’opinione pubblica sul taglio dei costi della politica. E in terzo luogo allontana le mire di taluni gruppi che puntavano a un rimpasto per rafforzare la propria presenza nell’esecutivo cittadino alla luce dei risultati del congresso. Congresso in cui, peraltro, Moro aveva avuto un ruolo importante nella vittoria dell’attuale segretario provinciale Angelo Capelli, insieme all’allegra macchina da guerra della Compagnia delle Opere.

Tentorio dunque si toglie le castagne dal fuoco con le stesse parole usate da Capelli: “Giunta a 11 e niente rimpasti per ora”. Il sindaco, galantuomo qual è, non si rimangerà di certo la parola data davanti al consiglio comunale e ai cittadini. Anche se la caccia al posto di Moro, c’è da scommettere, non terminerà qui.

Grillo invita Favia ad andarsene: la porta è lì

Beppe Grillo REGGIO EMILIA -- Usa una canzone Beppe Grillo per invitare, dal suo blog, il consigliere ...

Palafrizzoni, “commissione d’inchiesta” su i lavori di Sant’Agostino

L'ex assessore comunale Marcello Moro BERGAMO -- La commissione Trasparenza del Comune di Bergamo ha deciso di aprire un'indagine interna ...