iscrizionenewslettergif
Politica

Isnenghi attacca: Ztl allo stadio? Ennesima confusione

Di Redazione10 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mirko Isnenghi, candidato sindaco indipendente di Bergamo

Mirko Isnenghi, candidato sindaco indipendente di Bergamo

BERGAMO — “Dopo il disastro delle Ztl in Bergamo alta, l’Amministrazione comunale di Bergamo ci dona l’ennesima confusione nella Ztl allo Stadio per le partite dell’Atalanta”. E’ l’opinione del candidato sindaco di Bergamo Mirko Isnenghi.

“Leggo oggi sulla stampa che la ZTL dello Stadio sarà dimezzata, per mancanza di vigili atti a sorvegliare una così vasta zona della città – scrive Isnenghi -.  Mi domando perché a giugno sia stata pubblicizzata con enfasi una pregevole iniziativa senza controllarne, a priori, la fattibilità. Non ha senso, come evidenziato da alcuni, istitutire una Ztl di così vasta importanza sociale, senza predisporre in modo adeguato le strutture atte alla buona riuscita della stessa”.

“Non vorrei che tutto il “polverone” sollevato per questa iniziativa, sia stato sono un modo ferragostano per pubblicizzare l’efficienza, tramutatasi poi in inefficienza, dell’amministrazione – continua il candidato sindaco -. I cittadini bergamaschi hanno bisogno d’intereventi chiari e fattibili. Non serve elogiarsi e incensarsi per iniziative destinate a naufragare al primo contrattempo”.

“A proposito della mancanza di vigilanza per il controllo delle limitazioni al traffico durante le partite, ci viene d’obbligo domandarci: quali provvedimenti prenderà la già insufficiente vigilanza urbana, nelle vie adiacenti alla Ztl in oggetto? Saranno le stesse in balia dell’inciviltà degli automobilisti-tifosi?”

“Sempre a proposito dell’iniziativa, visto che alcuni organi di stampa, a proposito della copertura dei 200 mila euro di costi per l’Atb, parlano di una spesa coperta in parte dall’Atalanta Calcio e in parte dal bilancio dell’Atb; ci viene spontaneo chiederci. Con quale stato d’animo  prenderanno la notizia gli studenti bergamaschi che si sono visti aumentare in modo considerevole gli abbonamenti annuali per un trasporto altamente civile quale quello degli stessi, a favore delle esigenze di alcuni “sportivi” tifosi della nostra squadra?”.

“Ribadisco che una buona iniziativa, quale quella di regolarizzare il traffico durante le partite, è stata organizzata con l’usuale pressappochismo della nostra Amministrazione, in pratica. La  gatta frettolosa ha partorito i  mici ciechi”.

Concorso presidi: la questione finisce in parlamento

Alessandra Gallone BERGAMO -- Finisce in parlamento la questione del concorso dei presidi annullato nei giorni scorsi. ...

Api: Tabacci candidato alle primarie del centrosinistra

Bruno Tabacci BERGAMO -- Bruno Tabacci è disponibile a candidarsi alle primarie di coalizione del centrosinistra. Lo ...