iscrizionenewslettergif
Italia

Approvato il decreto sanità: ecco cosa cambia

Di Redazione6 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Approvato il decreto sanità: ecco cosa cambia

Approvato il decreto sanità: ecco cosa cambia

ROMA — Il consiglio dei ministri ha approvato il decreto sanità che dovrebbe, almeno nelle intenzioni del governo, favorire l’accesso ai posti che contano ai medici migliori, e allontanare la politica dalle strutture sanitarie. Riferendosi alle nuove norme, il governo ha varato criteri di trasparenza per le nomine di direttori generali e di ex primari. Il ministro Balduzzi ha sintetizzato il provvedimento con uno slogan: “Medicina 7 giorni su 7, h24”. Ecco, in particolare, cosa contiene il cosiddetto “Decretone”.

AMBULATORI 7 giorni su 7: Assistenza primaria garantita 24 ore su 24 attraverso le associazioni dei medici di base. Viene demandata alle Regioni la disciplina delle unità complesse di cure primarie privilegiando la costituzione di reti di poliambulatori territoriali dotati di strumentazione di base, aperti al pubblico per tutto l’arco della giornata, nonchè nei giorni prefestivi e festivi con idonea turnazione. Questi ambulatori operano in coordinamento e in collegamento telematico con le strutture ospedaliere, con la presenza di personale esercente altre professioni sanitarie già dipendente presso le medesime strutture, in posizione di comando ove il soggetto pubblico incaricato dell’assistenza territoriale sia diverso dalla struttura ospedaliera.

NOMINE PRIMARI: Spetterà a una commissione di tre direttori di struttura complessa nella medesima specialità dell’incarico da conferire, individuati tramite sorteggio da un elenco nazionale costituito dagli elenchi regionali dei direttori di struttura complessa. Al direttore generale sarà presentata una terna di candidati idonei formata sulla base dei migliori punteggi attribuiti. Se il dg non dovesse nominare il candidato con migliore punteggio, dovrà motivare analiticamente la scelta.

DEFIBRILLATORI : Oltre alle linee guida sulla certificazione sportiva è previsto l’obbligo della presenza di defibrillatori automatici in tutte le societa’ sportive, professionali e dilettantistiche.

FUMO: restano le multe per chi vende sigarette ai minori.

CIBI BEBE’: Alimenti dietetici e per l’infanzia potranno essere prodotti solo in stabilimenti autorizzati dal ministero della Salute. La stessa disciplina dovrà essere applicata per la produzione di integratori alimentari e cibi addizionati con vitamine e minerali.

CURE PRIMARIE: via libera alle aggregazioni fra professionisti, ma senza obbligo di adesione, e via al tetto di spesa individuale per il medico di base. La norma prevede l’aggregazione, ma senza obbligo, per i medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta, della guardia medica, della medicina dei servizi e degli specialisti ambulatoriali in nuove forme organizzative per garantire l’attività assistenziale per l’intero arco della giornata e per tutti i giorni della settimana.

RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE: nella prima formulazione il medico avrebbe risposto solo di dolo e colpa grave, nel caso avesse seguito linee guida e buone pratiche della comunità scientifica. Adesso invece si dice che la colpa lieve è esclusa solo quando il medico si attenga a linee guida e buona pratiche.

EDILIZIA SANITARIA: Cessione di immobili ospedalieri da dismettere come possibile forma di pagamento a chi realizza i lavori di ristrutturazione per la messa a norma delle strutture sanitarie del servizio pubblico. La cessione dell’immobile si potrà realizzare per quelle strutture che possono avere un cambiamento di destinazione d’uso.

VIA TASSA BIBITE: Scompare la tassa sulle bibite, ma ci sara’ piu’ frutta nelle aranciate. Le bevande analcoliche dovranno avere un contenuto di succo naturale non inferiore al 20 per cento. Saranno vietati poi pesce e latte crudo nelle mense.

Nudo in auto con un 14enne: arrestato 64enne

I carabinieri BRINDISI -- L'hanno colto in flagranza di reato, completamente nudo, mentre intratteneva con rapporti sessuali ...

Cade dalla bici: bimbo muore infilzato dal freno

La bicicletta del bambino ASCOLI PICENO -- Drammatico incidente ieri pomeriggio a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno. Una ...