iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Virus letale dai roditori: allarme al parco di Yosemite

Di Redazione3 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le cabine dello Yosemite Park

Le cabine dello Yosemite Park

YOSEMITE PARK, Usa — Sta destando forte allarme l’epidemia di Hantavirus che ha colpito diverse persone che nel mese scorso hanno visitato il celebre parco nazionale di Yosemite, in California.

Fino a 10.000 persone potrebbero aver contratto la rara forma virale che in un caso su tre risulta letale. La malattia si presenta i sintomi di una normale influenza. E’ trasmessa da roditori infetti, inclusi scoiattoli e topi.

L’allarme è stato lanciato dopo la morte di due persone nei giorni scorsi e ha scatenato il panico fra i turisti. Le cabine, che consentono ai villeggianti di poter soggiornare nel parco a prezzi economici, sono state chiuse.

Contro l’Hantavirus il parco si era mosso anche nel 2010 per rendere più sicure le cabine all’ingresso di topi e scoiattoli.

Le prime due vittime del virus avevano soggiornato presso le cabine “Signature” all’inizio di agosto. Sono decedute in seguito a una grave infezione polmonare causata dall’Hantavirus (il nome deriva dal fiume Hantas, in Corea del Sud, dove è il virus è stato isolato per la prima volta). Il virus viene trasmesso da roditori tramite saliva, feci, urine contaminate o respirando l’aria in ambienti chiusi e piccoli in cui vi sono tracce.

L’incubazione del virus è di 6 settimane e non ci sono cure disponibili al momento. Sei i casi finora accertati. Ma ci sono altri sospetti.

E’ morto Neil Armstrong, il primo uomo sulla Luna

Neil Armstrong WASHINGTON, Usa -- E' morto all'età di 82 anni Neil Armstrong, il primo uomo a ...

Si perde in mare: Russell Crowe salvato dalla Guardia costiera

Russell Crowe NEW YORK, Usa -- Sono stati momenti decisamente difficili per l'attore neozelandese Russell Crowe. L'eroe ...