iscrizionenewslettergif
Bergamo

Carrozze a Bergamo: sale la protesta da tutta Italia

Di Redazione3 settembre 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una carrozza trascinata da cavalli

Una carrozza trascinata da cavalli

BERGAMO — C’è un forte tam tam sulla rete per protestare contro la decisione dell’amministrazione comunale di Bergamo di introdurre, in via sperimentale, le carrozze trascinate da cavalli in città, un po’ come accade anche a Roma.

Il progetto ha visto la luce nello scorso fine settimana in Città Alta o sui Colli. Prevede carrozze trainate da cavalli. Un servizio di trasporto turistico già presente in numerose città storiche europee. Tuttavia gli animalisti, ma non solo, protestano per l’impiego di animali da trasporto come si faceva nel medioevo.

Sono numerosissimi i messaggi di protesta arrivati alla nostra redazione da tutta Italia. Eccone alcuni indirizzati al sindaco di Bergamo Franco Tentorio:

“Scrivo questa mail per chiederle di ripensare all’uso dei cavalli nelle carrozze per attirare i turisti, si è vero, molte città d’arte le hanno ma è anche vero che in tutta Italia si protesta per questa pratica assurda e medioevale.La invito a riflettere sulla sofferenza dei cavalli, esposti a tutte le temperature, caldo e freddo a seconda le stagioni, costretti a camminare su strade non idonee a loro, sfruttati all’inverosimile.
Le chiedo di documentarsi, anche quest’anno a Roma, le cosiddette “Botticelle” hanno fatto delle vittime…
Invece di andare avanti, qui si va indietro e non penso sia un segno di civiltà e rispetto da parte vostra, sicuramente se ci saranno queste carrozze, io non metterò mai più piede nella vostra città e informerò altri a non venire, la prego, ci rifletta, è ancora in tempo visto che sono in fase di sperimentazione.
Speranzosa in un suo ripensamento, resto in attesa di riscontro e colgo l’occasione per porgerle distinti saluti”
De Andreis Roberta

VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!  Non ho parole!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Umberta Bianchi– Musile di Piave (VE)

NO ALLE BOTTICELLE A BERGAMO BASTA LUCRARE SUGLI ANIMALI
Marianna Piccolella CASANDRINO NAPOLI 80025

Caro sindaco Tentorio
le carrozze a Bergamo? Assurde e medioevali
non è giusto sfruttare dei poveri cavalli, l’esempio delle Botticelle ecc., non verrò e dirò ad altri di non venire a Bergamo se ci saranno queste carrozze
Andrea da Rovigo

Egregio signor Sindaco di Bergamo,
voi, lassù, affermate che i popoli del nord sono più progrediti di quelli del sud. Ma se anche Bergamo mette le carrozze con i cavalli per i turisti, come le Botticelle a Roma (che già procurano tanta sofferenza a quei poveri cavalli), questo dimostra che anche i popoli del nord non sono così progrediti, almeno dal punto di vista etico. Non c’è civiltà senza compassione. Io non verrò mai più a Bergamo se metterete in vigore questa crudeltà. Sapete quello che diceva Gandhi,
vero?: “LA GRANDEZZA DI UNA NAZIONE E IL SUO PROGRESSO MORALE SI POSSONO GIUDICARE DAL MODO IN CUI TRATTA GLI ANIMALI”.

Cordiali saluti
Maria Paola Gragnani
Livorno

Le carrozze a Bergamo? Assurde e medioevali Sfruttare gli esseri viventi è terribile, atroce, incivile e immaturo. Siamo nel nuovo millennio e ancora riteniamo di poter fare degli altri animali sul paineta quello che vogliamo? Non SIAMO MIGLIORI DI NESSUNO solo perchè siamo “superiori”. In che cosa poi? L’intelligenza va usata per scopi più creativi, evoluti, saggi. Spero che cambiate idea, perchè I TEMPI CAMBIANO e noi tutti dobbiamo farlo con lro.
Saluti,
Tiziana Stanzani, Brugherio (MB)

Buongiorno sig. Sindaco,
ho letto che a Bergamo volete iniziare a mettere le carrozze trainate da cavalli, forse non avete pensato a quali gravi danni procurate a questi animali,
esposti a un caldo cocente in estate e a un freddo molto intenso in inverno
per lunghe ore ogni giorno, con il disagio degli zoccoli che battendo continuamente su fondi rigidi come possono essere il porfido o l’asfalto riperquotono colpi e vibrazioni sulla zampa dell’animale. forse non riuscite a comprendere che saremo una società civile solo quando saremo in grado di avere il dovuto rispetto per ogni essere vivente. Mi auguro di cuore che sarete in grado di ritornare sulla vostra decisione e che non portiate avanti oltre un progetto che farà rilevare a chi entra nella vostra bellissima città, la vostra mancanza di attenzione e sensibilità verso
la sofferenza di chi non ha la possibilità di difendersi. Avete una città che vi consente un mondo di opportunità per attirare turisti senza dover mettere in atto comportamenti crudeli.
Distinti saluti
Valeria Ceron
Viale Cadorna 31
21052 Busto Arsizio VA

Benzina: con diminuzione accise risparmio di 400 euro per auto

L'Adiconsum chiede una diminuzione delle accise sulla benzina BERGAMO -- "Il Governo corra ai ripari. Va bene la sterilizzazione dell’Iva, ma il punto ...

Bergamo, la Finanza scopre commercialista “evasore totale”

La Guardia di finanza in azione BERGAMO -- La Guardia di Finanza di Bergamo, nell’ambito delle attività ispettive svolte nei confronti ...