iscrizionenewslettergif
Bergamo

Lo stipendio non basta, impiegato ruba rame

Di Redazione19 agosto 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri

I carabinieri

BERGAMO — E’ stato processato per direttissima e, davanti al giudice che gli contestava un furto di rame, ha detto testualmente: “L’ho fatto perchè guadagno poco”.

Protagonista della vicenda non un ricettatore in difficoltà economiche, bensì un comune impiegato di 36 anni, di Grumello del Monte, in provincia di Bergamo.

L’uomo si è giustificato davanti al giudice spiegando che lo stipendio di mille euro al mese non gli basta per vivere. “Per questo ho deciso di rubare il rame, ma era la prima volta”.

L’impiegato era stato arrestato la sera prima, mentre rubava 50 chili di canaline di rame in un cantiere di Boccaleone, alle porte di Bergamo.

Il trentaseienne, celibe e in casa con la madre, ha patteggiato 5 mesi e 10 giorni di carcere e 120 euro di multa. La pena è stata sospesa.

Atb, variazioni alle linee nei prossimi giorni

L'Atb point di Porta Nuova BERGAMO -- L'azienda municipalizzata dei trasporti Atb comunica che venerdì 17 agosto 2012, a causa ...

Tasse e rincari: batosta da 2300 euro per le famiglie

Tasse e aumenti costeranno 2300 euro in più quest'anno BERGAMO -- Fra tasse, rincari e aumenti, le famiglie italiane quest'anno subiranno una batosta di ...